Thursday, 17 October 2019 - 07:18
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Ok del consiglio regionale alla “Patente di veneticità”. Piccoli: “Marco Polo si rivolta nella tomba”

Dic 7th, 2016 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Riflettore

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“I veneti non sono una minoranza, ma il “motore” di questo Paese. I nostri giovani devono essere fieri e consapevoli delle loro origini, ma proprio per questo devono aprirsi al mondo, studiare le lingue, misurarsi con i loro coetanei a livello nazionale e internazionale. Mi chiedo quale sarà la prossima mossa: insegnare il veneto nelle scuole, magari nei comuni ladini del Bellunese? Scusate, ma poi qual è la lingua ufficiale? Il veneziano, il veronese, il vicentino? Si può essere orgogliosamente veneti senza per forza tirare in ballo argomenti fuori dalla storia. Penso che Marco Polo si stia rivoltando nella tomba”.

A dirlo è il senatore Giovanni Piccoli che si definisce “orgogliosamente italiano, veneto e bellunese” dopo il via libera in Consiglio regionale al pdl che vuole i veneti diventare “minoranza nazionale”.

“Nel bel mezzo di una crisi di Governo e all’indomani di un referendum che ha lacerato il Paese, servirebbe più responsabilità e invece si insegue un piccolo mondo antico che non solo non c’è più ma forse non c’è mai stato. La Serenissima non era una Repubblica “provinciale”, ma una forza internazionale capace di intrecciare rapporti senza per questo rinunciare alla sua unicità e alle sue bellezze.

La forza del Veneto sta nella specificità dei suoi territori riconosciuti anche dallo Statuto regionale, nelle sue diversità, nella forza delle sue genti, dalle Dolomiti al Polesine, dal Garda alla Laguna. Il resto è folklore che non può essere utilizzato seriamente a fini politici”.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Più che condivisibile.