13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 4, 2020
Home Prima Pagina Terminata la prima fase di Start Art Belluno

Terminata la prima fase di Start Art Belluno

csvSi è conclusa la prima fase del progetto “Start Art Belluno: giovani creativi per il territorio” promosso dall’istituto di istruzione superiore Catullo di Belluno, con la gestione operativa del Centro Studi del Csv. Nei giorni scorsi i ragazzi sono stati accompagnati dai volontari della sezione giovani del Fai Belluno, guidata da Laura Fregona, a fare una visita dei locali del seminario gregoriano, dove hanno potuto ammirare il chiostro e la chiesa di San Pietro ricca di tesori dell’arte come le sculture lignee di Andrea Brustolon e i dipinti di Sebastiano Ricci.

L’iniziativa, che durerà per tutto l’anno scolastico, figura come un percorso di alternanza scuola-lavoro per le due classi coinvolte, le terze di indirizzo grafico e multimediale. L’obiettivo è ripensare i luoghi da valorizzare della città attraverso gli occhi dei giovani, che nei prossimi mesi utilizzeranno anche una serie di strumenti multimediali come foto, design e video. Scopo è generare delle vere e proprie proposte progettuali con cui ridisegnare e potenziare angoli dimenticati o poco curati di Belluno.
Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto, ha come partner anche le Scuole in Rete, il Comune di Belluno, l’Università Autonoma di Barcellona dove è previsto in primavera un viaggio di istruzione, Confedilizia Belluno, cooperativa Cantiere della Provvidenza, Veneto Agricoltura e associazione Confini Comuni.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giornata di pulizia in Nevegal, 40 volontari in azione sui sentieri

Grande successo per l'iniziativa di sfalcio e pulizia dei sentieri del Nevegal, che questa mattina ha raccolto ben 40 volontari che dalle 7.30 fino...

Code in Alemagna, Padrin: «Nell’estate della montagna non possiamo permetterci di perdere turisti per colpa degli ingorghi»

«Non possiamo più sopportare gli ingorghi del traffico. In un’estate che potrebbe essere quella giusta per la nostra montagna, non possiamo permetterci il rischio...

Due interventi in montagna

Alle 13.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sorgenti del Piave, a Sappada (UD), dove un ciclista era...

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...
Share