Thursday, 22 August 2019 - 06:47
direttore responsabile Roberto De Nart

Referendum: stravince il NO. Il popolo sovrano non vuole cambiare Costituzione

Dic 5th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

seggio-elettorale-180x254I segnali c’erano tutti. A partire dall’uscita dall’Unione europea della Gran Bretagna, avvenuta contro tutte le previsioni dei media. Eppoi la vittoria di Trump sulla favorita e supportata Clinton alla presidenza degli Stati Uniti d’America. E oggi, in Austria, l’elezione di Alexander Van der Bellen, candidato indipendente, sul candidato dell’estrema destra che riteneva d’essere favorito alla presidenza.
Anche il No alla riforma costituzionale del popolo sovrano oggi in Italia, dunque, va in questa direzione. Mentre scriviamo, le proiezioni accreditano al 60% il rifiuto degli italiani a modificare la Costituzione. Anche l’affluenza alle urne è stata alta, siamo intorno al 70% degli aventi diritto. E in un periodo di antipolitica il dato dimostra che la Costituzione sta a cuore al popolo, alla faccia di una campagna elettorale sbilanciata a favore del sì, dove i vari poteri si sono dati da fare per far passare una scandalosa diminuzione di democrazia.
Inutile sottolineare che il risultato delle urne, ancorché riguardasse la modifica costituzionale, si traduce politicamente in una bocciatura sonora al premier Renzi, che all’inizio della campagna elettorale, sicuro di avere in tasca il successo, personalizzò il voto, salvo poi ritrattare quando vide franare sotto i piedi il consenso.
A vincere, dunque, oggi è il popolo italiano, la Repubblica, l’Italia che ha conservato quel poco di sovranità che le è rimasta, resistendo alla finanza onnivora. I padroni del vapore globale dovranno attuare il piano B. L’assedio non è finito.
Roberto De Nart

Share

Comments are closed.