Thursday, 17 October 2019 - 08:33
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

La scuola Salesiana Agosti di Belluno tra i vincitori del concorso nazionale Un Prato di Fiabe

Dic 1st, 2016 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina, Scuola
Istituto Agosti - Belluno

Istituto Agosti – Belluno

Un’edizione che segna un passo di svolta per il concorso nazionale Un Prato di Fiabe giunto alla sua XVI° edizione che si rivolge sia a nuovi scrittori di fiabe che ad illustratori. La premiazione dei vincitori per entrambi i settori avverrà questo sabato 3 dicembre a Prato nel salone consiliare. Quasi duecento le opere letterarie giunte e valutate dalla giuria composta da Matteo Faglia, consulente editoriale, Teresa Porcella, della libreria Cuccumeo di Firenze, lo scrittore Lenio Vallati e la poetessa Nicoletta Corsalini. Tre i vincitori e nove i pari merito segnalati: vincitrice dunque Egizia Venturi, di Savona, con la fiaba “Il gabbiano”, seconda classificata Terza Agnoletti, di Signa (Fi), con la fiaba Ali di Farfalla, e terzo classificato Oriano Bertoloni di Marina di Carrara con la fiaba “La colombina di Beirut”. Tra i parimerito “Il cinghialetto e le lucciole” di Francesca Giachi di Firenze, “Max” di Vanes Ferlini di Imola, “Granelli di sabbia” di Nadia Giugliarelli di Pisa, “Bianca e il vento” di Giulia Padula di Roma, “Uno per tutti e tutti per luna” di Annalisa Salvador di Venezia, “La
mela delle mie brame” di Francesca Berti di Carmignano (PO), “Storia di Betta” di Francesca Schweiger di Roma, “Matilde e la volta” di Alberto Ciampi di Agliana (PT), “ I Pirati e la chiave d’oro “ di Valentina Gelli di Prato.

A vincere il premio speciale delle Giurie di Un Prato di Fiabe per la sezione ragazzi è la scuola salesiana Agosti di Belluno con la fiaba e le
illustrazioni de “La strana storia della principessa Meringa II e i suoi 1663 folletti”. Se questa fiaba è già stata magistralmente illustrata dagli allievi della scuola Salesiana mentre le altre dodici saranno illustrate dai vincitori della sezione dedicata proprio a loro.

La Giuria, composta in questo caso da Emo Risaliti, graphic designer, Massimo Alfaioli, illustratore di libri per bambini e ragazzi, e Chiara
Nocentini, graphic designer e illustratrice, ha assegnato il primo premio a Gloria Francella, di Palestrina (Roma), per l’illustrazione della fiaba “Il cinghialetto e le lucciole” di Francesca Giachi; secondo premio a Giorgia Matarese, di Genova, per l’illustrazione della fiaba ali di farfalla di Terza Agnoletti e Caterina Metti di Calenzano (FI) con l’illustrazione della fiaba Il Gabbiano di Egizia Venturi. Altri nove sono i nomi dei giovani illustratori segnalati a pari merito (Barbara Bastianelli, Filippo Farneti, Francesca Papazissis, Francesca Pirrone, Isabella Galeazzi, Luisa Scopigno, Marzia Bellesso, Serena Ragosta, Tommaso Gianno). A vincere invece il premio speciale fuori concorso decretato, per la prima volta, dal pubblico e votato dalla pagina FB del concorso è l’illustrazione di Giada Ottone, Una favola per volare, che ha raccolto ben 600 like.
“Marginalia è nata con questo concorso – dice Vania Fanciullacci, presidente dell’Associazione Marginalia – e vedere che oggi c’è tutta
questa attenzione per l’illustrazione dedicata a questo genere letterario tanto amato ci riempie di soddisfazione.” A questa edizione hanno infatti partecipato più di cento illustratori o aspiranti tali da tutta Italia, da Treviso a Firenze, da Ravenna a Monteciccardo.
“La vita è una fiaba e la fiaba è la nostra vita – dice ancora Viania Fanciullacci – introducendo l’appuntamento di sabato 3 dicembre per la
premiazione di fiabe e illustrazioni- E’ il genere letterario che offre, attraverso l’immaginazione, la speranza di esorcizzare paure, timori e
incertezze: oggi come una volta.”
“La nostra speranza, oggi è – conclude Vania Fanciullacci – di poter osare di più e riuscire a dare un respiro di lunga durata al concorso in modo tale da dare una continuità. Il settore dell’editoria italiana è di difficile accesso e riuscire magari a creare laboratori, workshop, eventi attorno al tema dell’illustrazione può dare spazio a nuovi talenti. Da Un Prato di Fiabe ne sono passati molti”.
In occasione della premiazione la compagnia Ermes Teatro reciterà alcuni brani delle fiabe vincitrici e saranno pubblicate in un libro che raccoglie le fiabe e le relative illustrazioni.
Ringraziamenti speciali all’amministrazione comunale di Prato per il sostegno che ha dato alla manifestazione e in modo particolare
all’Assessorato alla Cultura. Un ringraziamento anche alla Regione Toscana che da sempre patrocina l’iniziativa e ai nostri sponsor: la ditta
NRF di Prato, la ditta Maiano e Ottica Mannucci.

Share

Comments are closed.