Tuesday, 20 August 2019 - 13:56
direttore responsabile Roberto De Nart

Variazione di bilancio, il no del Partito Democratico: “Ancora soldi per il fallimento della metropolitana regionale (Sfmr)”

Nov 8th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

regione veneto 280x200“La giunta regionale del Veneto toglie 12 milioni destinati al referendum sull’autonomia, ma ne impiega oltre sei per ripianare i conti di un progetto fallimentare, quello del Sistema ferroviario metropolitano regionale. In ogni caso, quindi, il bicchiere resta mezzo vuoto”.

Questo il giudizio del PD sulla Variazione generale al bilancio di previsione approvata questo pomeriggio in Consiglio regionale, con il voto contrario dei Democratici.
“È un emendamento che ci lascia l’amaro in bocca – spiega il vicepresidente della Prima commissione e correlatore del Pdl 186 Stefano Fracasso – perché finora sono stati spesi 40 milioni, stanziati nel bilancio di assestamento del 2014 e non per metter giù binari e traversine, bensì per chiudere i primi tre lodi, pagando le spese legali a Net Engineering e Astaldi. E anche questi 6,3 milioni non serviranno per realizzare infrastrutture, saranno infatti utilizzati per mettere la parola fine al quarto lodo.

Quella del Sfmr è una storia lunghissima e travagliata, nata nel 1990 con il Piano regionale dei trasporti e con un contratto siglato nel 1995 da 630 miliardi di lire. Ad oggi non possiamo che parlare di fallimento, 46 milioni in lodi e perdita di altri 180 che aveva messo a disposizione lo Stato per un progetto che ha bisogno di una totale revisione”.

Share

Comments are closed.