13.9 C
Belluno
sabato, 28 Marzo, 2020
Home Prima Pagina In strada e in pista vincono le regole. Martedì a Belluno...

In strada e in pista vincono le regole. Martedì a Belluno l’ex pilota Formula 1 Andrea Montermini e il giovane pilota bellunese Andrea Fontana

aci automobile club belluno Safe Factor è un progetto nazionale dedicato alla sicurezza stradale, realizzato da Assicurazioni e Sport, con la collaborazione dell’Automobile Club locale. Safe Factor, si sviluppa in una serie di incontri in tutta Italia di circa due ore con studenti delle scuole medie superiori, neo patentati o quasi patentati, su un argomento quanto mai attuale ed altrettanto drammatico, quale la sicurezza stradale.

A Belluno l’incontro è in programma martedì 11 ottobre 2016 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso il Centro Giovanni XXIII. Proprio a Belluno è prevista la partecipazione dell’ex pilota Formula 1, tre volte Campione International GT Open e Campione Italiano GT 2010 e protagonista dei Campionati Internazionali GT Andrea Montermini. Legato sportivamente da 24 anni al marchio Ferrari, sempre impegnato nelle competizioni ai massimi livelli, Montermini svolge anche attività di driver ed istruttore professionista. Montermini cercherà proprio di trasmettere il seguente messaggio: un pilota non sarà mai vincente se non rispetta le regole dello sport automobilistico, come un utente delle strada non sarà un utilizzatore dell’automobile se non rispetta le regole di circolazione. Oltre a Montermini, sarà presente all’incontro anche la giovane promessa dell’automobilismo bellunese Andrea Fontana.
L’incontro di Belluno prevede una partecipazione di 250-300 studenti provenienti dal capoluogo e dalla Provincia. Queste le scuole che hanno aderito con alcune classi all’iniziativa: l’IPSSAR Dolomieu di Longarone e l’IPSSAR di Falcade, l’IIS di Agordo, l’ITC Santo Stefano di Cadore, l’IIS di Pieve di Cadore, l’IIS Negrelli di Feltre, l’IPSSCT Catullo di Belluno e l’IIS Segato di Belluno.

Lucio De Mori
Lucio De Mori

Safe Factor è un progetto a cui teniamo particolarmente,” dichiara il presidente dell’Automobile Club Belluno Lucio De Mori. “Come Belluno siamo sempre molto attenti a sensibilizzare il più possibile il tema della sicurezza stradale, soprattutto tra i giovani e i neo patentati. Ringrazio personalmente il Miur e la Dolomiti Bus per averci supportato attivamente nell’organizzazione di questo importante progetto.”

“L’Ambito Territoriale di Belluno (Provveditorato agli Studi) ha inteso assecondare fin dall’avvio dell’anno scolastico quanto indicato nel recente protocollo d’intesa sottoscritto da Miur e Aci e che prevede lo svolgimento di attività di educazione stradale rivolte alle scuole del territorio,” dichiara la dirigente Michela Possamai. “Rientra nei nostri doveri attivarci per l’organizzazione di iniziative che impartiscano a coloro che si apprestano a diventare automobilisti e che in futuro sfrutteranno la strada in maniera “diretta”. Piace ricordare, come, per l’incontro “Sara Safe Factor” , in accordo con l’ Aci di Belluno che sentitamente ringraziamo, si sia cercato di dedicare attenzione alle scuole periferiche del territorio bellunese che, per difficoltà ambientali, generalmente, usufruiscono di un minor numero di opportunità formative.”

La numerosa affluenza all’incontro sarà possibile grazie al contributo determinante della società Dolomiti Bus, che garantirà un servizio speciale alle scuole e agli studenti che hanno aderito all’iniziativa.

Giuseppe Pat
Giuseppe Pat

“Feel free to move”, “Sentiti libero di muoverti” è uno slogan nato diversi anni fa nell’ambito di un progetto Europeo a cui Dolomiti Bus ha partecipato insieme alla provincia di Belluno e una decina di partner Europei, ” dichiara il Presidente di Dolomiti Bus Giuseppe Pat. “L’obiettivo era sensibilizzare gli abitanti dell’arco alpino ad una mobilità sostenibile, più consapevole dei mezzi di trasporto disponibili (oltre la macchina) al fine di migliorare la qualità della vita nelle Alpi, riducendo l’inquinamento, il traffico, il rischio di incidenti stradali e lo stress. Quindi ben vengano queste iniziative come Sara Safe Factor, gli incontri nelle scuole, ecc., con l’obiettivo principale di sviluppare tra i giovani la consapevolezza di cosa sia la libertà di scelta che non può essere separata dalla responsabilità; e questo è un concetto valido sempre e ovunque.”

Share
- Advertisment -

Popolari

Cassa integrazione in deroga. Da domani via alle domande in Veneto

Venezia, 27 marzo 2020  -  In Veneto a partire da domani, alle ore 9, le aziende colpite dall'emergenza coronavirus potranno presentare le domande di cassa...

Wanbao Mel. Lettera aperta del sindaco di Borgo Valbelluna al ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli

Illustre Signor Ministro, sono il sindaco di Borgo Valbelluna, oggi divenuto, dopo l’unione degli estinti Comuni di Mel, Lentiai e Trichiana, il paese che ospita...

Aggiornamenti dall’Ulss 1 Dolomiti

Domani, sabato 28 marzo 2020, inizierà l’effettuazione dei tamponi per la ricerca del virus Covid 19 ai medici di assistenza primaria e ai...

Mascherine, dispositivi filtranti. Il messaggio del sindaco di Belluno Jacopo Massaro

In molti ci chiedono la situazione delle mascherine. ci stiamo lavorando da alcuni giorni e ieri sono arrivate le linee guida per la distribuzione...
Share