Tuesday, 21 November 2017 - 19:40

Truffe. La Polizia ferroviaria individua e denuncia truffatori abituali

Lug 27th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

polizia-ferroviaria-160x120Belluno utilizzata come icona di affidabilità per realizzare la truffa. Pare, infatti, che per i truffatori sia più efficace e credibile pubblicare inserzioni di veicoli usati sulla piazza di Belluno, piccola città del nord, che evidentemente allontana i sospetti.

La scorsa settimana un uomo è giunto da Roma alla stazione di Belluno per concludere un accordo di vendita con un inserzionista per l’acquisto di un camper. Dopo aver atteso invano per alcune ore e non aver ricevuto risposta al telefono dal presunto venditore, è ripartito per Roma, lamentando l’accaduto all’Ufficio di Polizia della stazione. Dal momento che nessun anticipo era stato versato, il danno economico subito dall’uomo si è limitato alle spese per il viaggio.

E’ andata peggio, invece, ad un altro acquirente proveniente dalla Sicilia, che lo scorso febbraio aveva preso accordi con una donna per l’acquisto di un’Audi Q5. L’uomo dopo aver versato un anticipo di 500 euro è partito per Belluno, dove aveva appuntamento con la venditrice che però non si è fatta vedere.

Dagli accertamenti è emerso che l’auto era effettivamente di proprietà di una donna residente in Monza-Brianza nella settimana in cui era stata pubblicata l’inserzione su uno dei tanti siti che si occupano di compravendita.

L’indagine della Polfer si è conclusa con la denuncia per truffa della donna. Denunciati inoltre l’intestatario dell’utenza telefonica e l’intestatario del conto corrente postale su cui era stata versata la caparra, quest’ultimi con diversi precedenti alle spalle per fatti analoghi.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.