Saturday, 18 November 2017 - 02:41

Guarnieri international trophy, 4^ giornata: gara da brivido e serata enogastronomica

Lug 20th, 2016 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina

Primo il tedesco Christian Schlaegel, ma la validità della sua vittoria è in fase di valutazione per un possibile errore di percorso. Alle sue spalle Biagio Alberto Vitale, terzo il francese Damien Lacaze.

parapendioUna gara da brivido, diversi minuti di vantaggio su tutti gli altri e una grande gioia al momento dell’atterraggio al Boscherai per il tedesco Christian Schlaegel. Secondo il cronometro è lui il primo a chiudere la task di oggi, ma la felicità per l’obiettivo raggiunto viene smorzata ad un certo punto dai giudici di gara: c’è la possibilità di un errore di percorso; se venisse accertata il risultato finale verrebbe inficiato.

Molto, molto tecnica la mache che hanno dovuto affrontare oggi i piloti, non molti i kilometri, 63,3 per l’esattezza, ma molte le insidie create sul percorso, sia dalle rotte tracciate dal direttore di gara, sia dalle condizioni meteo decisamente più impegnative che nei giorni scorsi.

Percorso per la gran parte sviluppato sopra le vette feltrine, con un grande salto nelle tratte finali verso la vallata in direzione della boa di Cison Val Marino, che, per ottimizzare i tempi doveva essere passata nei cieli tra Mel e Busche. Il percorso più conservativo avrebbe voluto che i piloti da lì si rispostassero verso la montagna, ma il gruppo di testa, in cui c’era anche il tedesco Schlaegel ha scelto invece di optare per una gara più adrenalinica. I piloti si sono diretti infatti verso la chiusa di Busche, notoriamente molto ventosa, per arrivare sopra il Roncon. Manovra azzarata, ma che per qualcuno ha portato buoni frutti. Hanno scelto sostanzialmente lo stesso percorso infatti, sia l’italiano Biagio Alberto Vitale, sia il francese Damien Lacaze, che hano passato la linea del traguardo rispettivamente per secondo e terzo.

Variazioni meteo all’orizzonte, per questo il giudice di gara valuterà nella mattinata di domani, supportato anche dall’opinione degli stewart FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) Kari Castle (USA) e Igor Eržen (SLO) la possibilità di spostare sia il decollo che l’atterraggio fuori provincia: probabili candidate al ruolo potrebbero essere Valdobbiadene o Fiera di Primiero.

 

Non solo parapendio ma anche enogastronomia

I promotori dell’evento organizzano per i piloti una serata di degustazione di prodotti locali: “Vogliamo che ricordino il nostro comprensorio non solo per il valore sportivo, ma anche per la bontà dei nostri prodotti.”

Una chiusura di giornata all’insegna dei sapori locali quella organizzata dai promotori del Trofeo Guarnieri, per rendere ancora più completa l’esperienza di ospitalità per i 110 piloti in lizza per il 33°Guarnieri International Trophy.

Una cena degustazione allestita al campo di atterraggio Boscherai: un ricco banchetto di formaggi, salumi, vini e verdure tutte provenienti da realtà produttive locali, presentate con cura e maestria grazie in particolare al lavoro di Luca Palma, Manola Chiesurin e Silvia Ceccato.

Ma i tre volontari del Para&Delta Club Feltre non sono stati lasciati soli a creare l’atmosfera: presenti anche i ragazzi dell’Enaip Feltre, che hanno deliziato gli ospiti con deliziose costicine e uno straordinario schiz e i soci della cooperativa La Fiorita che, in abito tradizionale, armati di paiolo, hanno fatto vedere ai non veneti, come si prepara una polenta a regola d’arte.

Sorprese fino al momento del caffè: era presente infatti anche il campione italiano di Latte Art, che ha deliziato gli ospiti con le sue creazioni, golose e belle da vedere.

Entusiasti tutti i presenti, molto soddisfatti gli organizzatori.

“Questo è un momento che abbiamo pensato anche per far diventare questo trofeo un evento di tutto il territorio. È importante per noi che non si pensi sia una cosa chiusa al Para&Delta Club di Feltre. Speriamo che siano sempre di più le realtà che vorranno partecipare in vario modo, questo torneo è un’ottima vetrina internazionale e noi saremo sempre lieti di dare spazio alle eccellenze locali.”

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.