Tuesday, 21 November 2017 - 23:19

Un incontro con Zaia per elaborare la strategia per “MonteAvena 2017”

Lug 11th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Istituzioni
Lionello Gorza

Lionello Gorza

Pedavena, 11 luglio 2016. Il 2017 sarà un anno fondamentale per la promozione turistico-sportiva dell’intero territorio Dolomiti Prealpi. L’anno prossimo infatti il Monte Avena ospiterà la quindicesima edizione dei Campionati mondiali di parapendio. E’ la prima volta che l’Italia ospita la rassegna iridata di uno degli sport che meglio si presta a veicolare le bellezze del nostro territorio.

Un’occasione da non perdere, in ambito sportivo ma prima ancora turistico. Il Consorzio turistico Dolomiti Prealpi, nell’ottica di unire le forze del territorio nell’ultimo sforzo organizzativo a poco più di un anno dall’evento, ha chiesto al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, un incontro per elaborare la migliore strategia da mettere in campo per ottenere il massimo riscontro possibile per tutti gli operatori del territorio.

“Il campionato mondiale di parapendio – commenta Lionello Gorza, riconfermato presidente del Consorzio turistico Dolomiti Prealpi – è un’occasione che non possiamo perdere, direi quasi unica. Parliamo di un evento di caratura mondiale, per il quale si ipotizzano circa 15 mila presenze nell’arco delle tre settimane dedicate alle gare e alla preparazione. Sono numeri che raramente si vedono, nel nostro territorio, per un evento che avrà certamente delle ricadute positive per il turismo in via di sviluppo delle nostre valli”.

Ma la quindicesima edizione del Campionato mondiale di Parapendio non interesserà solamente il Feltrino, ma sarà un appuntamento di ampia caratura che coinvolgerà la vasta area che abbraccia le Prealpi: “Il Monte Avena sarà la base logistica – spiega Gorza – ma la manifestazione si svolgerà su un’area molto vasta, di oltre 5000 kmq, dalla Valsugana, lungo le Prealpi trevigiane fino all’Alpago. Ecco perché riteniamo fondamentale che l’intera Regione venga coinvolta nella promozione dell’evento: le ricadute in ambito turistico, se ben sfruttate, saranno durevoli e di lunga durata. Mi arrischio a dire che questo sarà un evento che potrà rappresentare un punto di svolta per il turismo del Feltrino, della Valbelluna e di tutte le Prealpi”.

L’intera area delle Prealpi, dal massiccio del Grappa fino al Monte Dolada è da anni un’area frequentatissima dagli appassionati di volo libero: in questo contesto, il comprensorio del Monte Avena è la meta più ambita da parte degli appassionati di questo spettacolare sport. Merito delle caratteristiche ambientali, certo, ma anche del Guarnieri International Trophy, giunto alla XXIII edizione e universalmente riconosciuto come uno dei più importanti eventi del volo libero a carattere internazionale. Un evento che andrà in scena tra pochi giorni (dal 16 al 23 luglio) e che quest’anno avrà valenza di torneo premondiale: “Già da molti mesi abbiamo registrato un consistente aumento delle presenze di appassionati del volo libero – chiude Gorza. Molti atleti sono già stati nelle nostre zone per studiare al meglio il campo di gara e quest’anno le presenze legate al Trofeo Guarnieri sono in sensibile aumento”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.