Monday, 16 December 2019 - 14:22
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Ritorna il corso di affresco ad Arsiè di Ponte nelle Alpi

Giu 20th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Osteria Cantuna laggeraRitorna il corso di affresco ad Arsiè di Ponte nelle Alpi. Per una settimana, da lunedì 20 a domenica 26 giugno, Manuela Prestileo condurrà i lavori su uno dei muri esterni dell’Osteria Cantuna di cui è proprietario Silvano Barzan e gestita dall’oste Simone. Lo farà alla testa di un drappello di cinque allievi frescanti che apprenderanno la non semplice tecnica della pittura murale e metteranno in pratica i suoi insegnamenti: Elena Paris e Kristyna Fontanive (entrambe studentesse del liceo artistico “Catullo” a Belluno), Roberto Bridda (di Arsiè) e le “forestiere” Sara Candeago di Venezia e Paola Felice di Pordenone. È atteso anche un sesto allievo che completerà la squadra. Indicata dal maestro Vico Calabrò, direttore della Scuola internazionale di tecnica dell’affresco (Sita), che l’anno scorso ha inaugurato la prima edizione affrescando con otto giovani apprendisti l’antica casa dei “Rizet” sul tema della Pace, Prestileo dedicherà la sua opera e quelle dei suoi allievi al tema degli anni ‘50 e ‘60 ad Arsiè, quando il paese era un punto di riferimento importante per l’Oltrerai, con una sala da ballo frequentatissima dedicata a matrimoni e banchetti, una latteria sociale ben avviata e ovviamente l’osteria in questione. Sponsor della manifestazione Assicuratrice Valpiave, che ha fatto una polizza gratuita infortuni al gruppo di lavoro. “Con questa manifestazione grazie al maestro Calabrò facciamo parte della Sita”, ricorda l’organizzatore Diego Rizzo, instancabile animatore culturale e artistico della frazione di Ponte, che ricorda altre due iniziative: la mostra felina di illustrazioni e sculture dedicate al gatto Tigrotto, conclusasi sabato alla Galleria “Rizet” intitolata a Mario Morales, un’esposizione di illustrazioni e sculture dedicate a questo personaggio (nella foto) e ai libri scritti e illustrati da  Sandra Bortot e Cristina Pocchiesa. Tigrotto leggeraUna simpatica allegoria che ha visto la partecipazione di molti bambini che hanno rallegrato le vie del paese. La seconda, che inizierà tra poco sempre nella Galleria “Rizet”, vedrà esposti i particolari quadri della pittrice veneziana Romina Cukon e le ceramiche dipimte di Katrin Pujia.

Share

Comments are closed.