Friday, 6 December 2019 - 19:15
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Il Pulmino del Csv è in viaggio verso Alleghe, Cencenighe, Quero-Vas, Lamon, Agordo, Cortina

Giu 19th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni
Nevio Meneguz, direttore Csv

Nevio Meneguz, direttore Csv

Dopo gli incontri di Santa Giustina e Feltre (gli incontri fissati a Val di Zoldo e Alpago sono stati rinviati a data da definire per consentire ad amministrazioni e cittadini di assestarsi dopo le elezioni appena espletate), dipendenti e collaboratori del Centro di servizio per il volontariato si preparano a incontrare volontari e associazioni di alto e medio Agordino, Agordino, Comelico, basso e alto Feltrino.

Le prossime occasioni per presentarsi e parlare dei propri servizi (tutti gratuiti) si svolgono lunedì 20 giugno dalle 18 alle 19.30 nella sala Stoppani delle scuole elementari di Alleghe, per poi spostarsi alle 20 nella sala riunioni del municipio di Cencenighe. Il pulmino continua il suo viaggio martedì 21 giugno nella sala riunioni dell’Unione montana Comelico-Sppada (Santo Stefano di Cadore) dalle 18 alle 20. Mercoledì 22 dirotterà verso la Casa delle associazioni di Quero Vas, venerdì 24 alle 20 sarà nella sala Ora del centro giovani Ancilla Marighetto di Lamon, lunedì 27 dalle 18 nella sala riunioni della biblioteca civica di Agordo, infine mercoledì 29 nella sala di formazione della Croce Bianca di Cortina d’Ampezzo.

Obiettivo primario è quello di presentare i vari servizi di consulenza gratuiti a disposizione delle associazioni di volontariato (5 per mille, statuto, iscrizione registro regionale, rendicontazione, bilancio, promozione, comunicazione, scambi europei, solo per citarne alcuni), perché anche nei primi due incontri è stato rilevato che non sempre il Csv è conosciuto, né come ente e struttura, né per le offerte che dà alle associazioni. Oltre a questo percorso, saranno fissati degli appuntamenti mensili (su richiesta) in varie zone della provincia, per offrire consulenze frontali e personalizzate alle associazioni richiedenti. Verrà inoltre stabilito un incontro fisso a Belluno per fare un “check-up” della situazione.

«Ci stiamo scontrando con un calo evidente di entusiasmo da parte dei volontari che si rivolgono a noi, tanto che siamo stati constretti perfino ad annullare quattro corsi di formazione sui sei che avevamo messo in programma nel 2015», afferma il direttore Nevio Meneguz, «inoltre le domande di contribuiti tramite la progettazione sociale sono stati meno frizzanti e per una cifra totale inferiore all’importo massimo disponibile. Queste per noi sono indicazioni molto chiare da parte delle associazioni: dobbiamo agire per rinsaldare questo rapporto che si sta raffreddando».

Gli operatori del Centro stanno lasciando qualche ora i loro uffici della sede centrale di Belluno per andare a trovare le associazioni e i volontari, ricreare quel contatto diretto parzialmente perso tra persone e servizi, ristabilire i rapporti umani fondativi dell’operatività del Terzo settore, rafforzare gli scambi e raccogliere le sollecitazioni da parte del mondo del volontariato, per cui il Csv esiste e opera dal 1997.

Per approfondimenti: http://bit.ly/1UL7y5s.

Share

Comments are closed.