Saturday, 24 August 2019 - 04:57
direttore responsabile Roberto De Nart

Tib Teatro fa il bilancio della Stagione teatrale. E propone una Stagione di prosa condivisa curata dai tre soggetti residenti

Giu 15th, 2016 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

teatro comunaleNel corso della stagione 2015-2016, ha dato vita a 4 Stagioni Teatrali

  • Comincio dai 3 – Teatro Comunale di

  • Comincio dai 3 – Istituto Canossiano e Teatro de La Sena Feltre

  • Comincio dai 3 – Teatro San Giorgio Domegge di Cadore

  • Scena Cadore – Auditorium Cos.Mo Pieve di Cadore e Teatro San Giorgio Domegge di Cadore – nuova stagione di prosa progetto di rete Comuni Pieve e Domegge di Cadore.

  • 62 le repliche realizzate dei 34 spettacoli compresi nei quattro cartelloni, di cui 14 spettacoli per le famiglie, 15 per le scuole e 5 di prosa serale, nei diversi spazi teatrali e negli Istituti scolastici della Provincia (dove è stato realizzato il progetto per il Centenario della Grande Guerra, e il progetto per il Giorno della memoriacon piùspettacoli e relativi incontri di approfondimento).

Il progetto di educazione teatrale Comincio dai 3, ha assunto così un’articolazione provinciale estesa, nei tre poli di Belluno, Feltre e Domegge di Cadore, e oltre agli spettacoli ha permesso la realizzazione di:

  • 15 Laboratori Teatrali all’interno delle scuole di Belluno, Feltre, Caprile, Santa Giustina, Ponte nelle Alpi. Nello specifico è stato avviato un articolato percorso triennale di propedeutica teatrale per gli Studenti della Scuola Secondaria Rocca di Feltre che ha dato vita a 7 laboratori di propedeutica teatrale e di lettura espressiva per le differenti classi, gli esiti di due di questi sono stati presentati al pubblico martedì 7 giugno alla presenza del Sindaco di Feltre, della Dirigente dell’Istituto Comprensivo Viviana Fusaro, della responsabile delle attività Eleonora Zadra, dei docenti di riferimento e delle Famiglie. Presentazioni anche presso le Scuole dell’Infanzia di Belluno e Ponte nelle Alpi hanno accompagnato la conclusione dell’anno scolastico.

  • Di particolare rilievo il laboratorio sulla Tragedia Greca diretto da Daniela Nicosia al Liceo Lollino di Belluno che ha dato vita ad una rappresentazione itinerante dell’Edipo re di Sofocle sabato 28 maggio presso il magnifico chiostro della scuola. Il laboratorio ha coinvolto gli studenti della seconda liceo con esiti davvero sorprendenti, dando vita ad un vero e proprio spettacolo che verrà ripreso in ottobre.

  • E’ inoltre ancora in essere il secondo anno del corso di teatro pomeridiano per bambini dagli 8 anni in su, tenuto da Labros Mangheras, a Belluno che darà vita sabato 25 giugno ad una performance tratta da La Guerra dei Bottoni di Louis Pergaud.

Gli spettacoli prodotti da Tib in tournée nei maggiori Teatri Italiani, hanno realizzato 96 repliche in Veneto, Trentino Alto Adige, Toscana, Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Friuli, Umbria, Liguria.

Le stagioni a Belluno e provincia hanno registrato 13.000 presenze.

“Cogliamo l’occasione – sottolineano i responsabili di Tib Teatro –  per ringraziare per l’attiva collaborazione i Comuni promotori, gli Istituti Comprensivi di tutta la provincia, i Dirigenti e gli Insegnanti, e per il sostegno La Fondazione CariVerona, AICS per la cultura, Sparkasse e Ascotrade.

La stagione di Belluno è stata realizzata nell’ambito del progetto di residenza in collaborazione con la Fondazione Teatri delle Dolomiti.

Il progetto di residenza di Tib Teatro presso il Teatro Comunale di Belluno ha dato vita per la stagione Comicio dai 3 a 24 spettacoli al Comunale e 10 negli Istituti scolastici e alla produzione dello spettacolo “C’era 2 volte 1 cuore” dedicato ai bambini dai 3 anni in su, un delicato lavoro sul tema dell’attesa, la cui fonte di ispirazione sono state le illustrazioni di Raymond Peynet.

L’impegno profuso e gli ottimi esiti del progetto di Residenza fin qui realizzato, ci fanno rinnovare per la prossima stagione la proposta di una Stagione di prosa condivisa e realizzata dai 3 soggetti residenti, proposta già avanzata lo scorso anno, anche per questo abbiamo richiesto un incontro al Presidente della Fondazione e all’Assessore alla Cultura e siamo in attesa di risposta”.

Share
Tags: ,

Comments are closed.