Monday, 16 December 2019 - 14:24
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Domani si apre il sipario sulla 17ª edizione della Cortina-Dobbiaco Run. Alle ore 10 “CamminaGustando”. Il sindaco di Cortina Franceschi: «É un evento eccezionale»

Giu 1st, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina, Sport, tempo libero

cortina dobbiaco runSi aprirà domani mattina alle ore 10 il lungo weekend dedicato alla Cortina-Dobbiaco Run, corsa di 30 chilometri all’ombra delle Dolomiti, Patrimonio Unesco dell’Umanità. Un programma inteso e spettacolare che vede l’avvicendarsi di cinque appuntamenti con le scarpette da corsa. Il primo tra questi sarà “CamminaGustando” in programma giovedì mattina con partenza dal Lago di Landro, una camminata eno-gastronomica di 11 chilometri alla scoperta del territorio, gustando il meglio dei prodotti tipici in collaborazione con lo chef stellato Chris Oberhammer. Nel pomeriggio di venerdì 3 giugno, si correrà la prima edizione della “Sunset Run” una gara di 11 chilometri con partenza al Lago di Landro ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo. L’arrivo è previsto a Dobbiaco nel Parco del Grand Hotel. Sabato mattina a Dobbiaco largo ai giovani con la “Kids Run”, corsa per tutti i bambini e ragazzi, nel pomeriggio invece si correrà la “Run For” corsa non competitiva di 8,5 chilometri, aperta a tutti, a favore delle Associazioni Debra e Mamazone Südtirol. Domenica mattina “fuoco alle polveri” per la partenza della Cortina-Dobbiaco Run.
Il quartier generale di Dobbiaco sarà nello splendido Parco del Grand Hotel, dove all’ interno del Green Fit Village, da venerdì a domenica saranno proposte diverse attività di Fitness: Zumba, Functional-Fluiball Traning, Yoga-Pilates, Slackline, Streching, senza dimenticare l’ area Postural Point pre-post gara.
Cortina d’Ampezzo e Dobbiaco, due gioielli invidiati da tutto il mondo garantiranno quel particolare appeal che richiama ogni anno migliaia di concorrenti.

Andrea Franceschi

Andrea Franceschi

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi sottolinea come il suo paese abbia una vocazione sportiva legata sempre di più agli eventi internazionali, non solo sci, ma anche attività outdoor come il running e il trail.
«Dolomiti e capacità organizzative sono alla base di questo successo. In particolare il richiamo di un grande pubblico — e quindi il successo delle iniziative sportive — è dovuto a una forte sinergia con gli organizzatori, che con notevoli capacità imprenditoriali sanno intrecciare appuntamenti vincenti e sempre nuove occasioni di sport in un territorio che da solo non basterebbe ad essere attrattivo».
Qual è l’importanza di portare a Cortina migliaia di runners accompagnati da famigliari e amici?
«È un numero eccezionale, sia l’Amministrazione sia la cittadinanza devono essere riconoscenti alla vitalità e alla bravura degli organizzatori. Portare così tanti concorrenti è un risultato davvero importante. Inoltre è indubbiamente un ottimo segnale di fiducia da parte degli addetti ai lavori e degli sportivi: se hanno scelto la nostra località significa che ci sono le condizioni adeguate per creare competizioni di altissimo livello anche in discipline diverse da quelle invernali».
Sempre di più la promozione del territorio passa attraverso gli eventi sportivi, quali sono gli elementi principali su cui lavorare?
«Crediamo fermamente nell’importanza delle manifestazioni sportive come volàno di crescita turistica e di promozione. Per quanto mi riguarda credo che sempre di più si debba lavorare uniti: la progettualità è ad un livello altissimo, ma a questa — soprattutto in questa fase — va unita la coralità. Inoltre, come abbiamo visto, c’è bisogno di allungare la stagione estiva, aprendola prima e chiudendola più tardi con eventi di uno standard sempre elevato. È un elemento semplice, ma va tenuto in considerazione, specie ultimamente».
Cosa si aspetta Cortina da questi eventi?
«Sono manifestazioni molto importanti, che permettono al territorio di aprire la stagione con moltissime presenze e una grande visibilità. Inoltre servono a trasmettere l’immagine di una Cortina dinamica, giovane, fresca e lontana dagli stereotipi della mondanità. In una parola una Cortina più vera e genuina».


Patrocini

 

Share

Comments are closed.