Saturday, 17 August 2019 - 22:40
direttore responsabile Roberto De Nart

Nuovo bando di Servizio civile nazionale per l’impiego di 46 giovani in svariati enti e strutture della provincia di Belluno

Giu 1st, 2016 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

csvÈ aperto il bando per trovare altri 46 giovani, non esclusivamente bellunesi, da impiegare per un anno di Servizio civile nazionale in diversi enti della provincia. I progetti sono tre e si intitolano “Costruire insieme la solidarietà e la responsabilità civile” gestito dal Comitato d’Intesa, terza edizione (settore assistenza), “Diamo forza alla nostra cultura” (settore educazione e promozione culturale) e “Diamo forza al nostro territorio” (settore ambiente e protezione civile), gestiti dall’UMF.

Al contrario degli otto ragazzi che sono stati selezionati nei giorni scorsi attraverso un bando residuale per svolgere un anno di servizio a partire dall’autunno, la cinquantina di nuovi operatori inizierà a prestare lavoro a partire dal prossimo anno.

I posti a disposizione nell’ambito dell’assistenza sociale sono 12 e sono distribuiti tra il Comitato d’Intesa, la sede della cooperativa sociale Dumia e tre sedi della cooperativa Portaperta. I posti a dell’ambito cultura e ambiente-protezione civile sono invece 34 e sono divisi tra la sede dell’Unione Montana Feltrina e i Comuni aderenti, l’unione Sette Ville del basso Feltrino, l’Associazione Centro Internazionale del Libro Parlato “A. Sernagiotto” e la Provincia di Belluno.

I 12 giovani selezionati nel primo progetto saranno impiegati in tre diverse realtà: nel Comitato (progetto STACCO, promozione del volontariato e Centro studi Prisma), nella coop Dumia (settore tossicodipendenze e immigrazione) e nella coop Portaperta (ambito minori persone con disabilità).

I 22 giovani scelti per il secondo progetto prevede l’impiego di 22 ragazzi in 15 sedi (soprattutto biblioteche ma anche uffici comunali) per valorizzare il patrimonio artistico-culturale attraverso la cura e la conservazione delle biblioteche e dei musei. I 12 del terzo e ultimo progetto lavoreranno da 11 sedi per sensibilizzare alla tutela ambientale, con attenzione alla diminuzione dei rifiuti, alla diffusione di giusti stili di consumo e alla promozione dei temi di protezione civile (come l’aggiornamento e l’implementazione del piano intercomunale di protezione civile redatto dall’UMF). Le domande per tutti e tre i progetti scadono alle 14 del 30 giugno: la modulistica si trova al seguente link http://bit.ly/1t18SZx.

Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani, i cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea e i cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti, che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto dai 18 ai 28 anni compiuti. Non c’è distinzione di sesso. La paga è di 433,80 euro al mese.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione al bando di selezione e ai contenuti dei progetti è possibile rivolgersi al responsabile del servizio civile per l’Unione Montana Feltrina Andrea Raveane (0439 396033/302671 – a.raveane@feltrino.bl.it) o a quello per il Comitato d’Intesa Paolo Capraro (0437 950374/25775 p.capraro@csvbelluno.it).

Share

Comments are closed.