Tuesday, 19 November 2019 - 15:24
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Taglio stipendi. Baldin e Scarabel (M5S): “Il Pd veneto fa proposte per salvare consiglieri e sindaci dal taglio degli stipendi e dagli arresti”

Mag 16th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

I consiglieri regionali del M5S Erika Baldin e Simone Scarabel commentano la proposta del Pd sul taglio dei costi della politica collegato alla campagna sul referendum delle riforme: “Grazie al M5S – accusano i due – il tema del taglio degli stipendi dei consiglieri è diventata una questione inevitabile da affrontare. Ecco quindi che il Pd corre ai ripari. Per salvare i propri soldi dal nostro taglio, che li porterebbe a 5000 euro lordi, la Moretti (Pd) dichiara di volerli equiparare a quelli dei sindaci di capoluogo. Nel nostro caso, avendo Venezia come parametro, gli stipendi dei consiglieri resterebbero dunque alla bella somma di più di 7000 euro”.

5-stelle-beppe-grillo-130x130“Ma – avvertono i consiglieri regionali M5S – oltre a salvare i loro stipendi dai nostri tagli, il Pd ricompensa i colleghi dandogli ulteriori privilegi: estendendo l’immunità parlamentare a sindaci e consiglieri regionali che saranno nominati senatori. Con questo intervento provvidenziale, la categoria politica che commette più reati sarà salva dagli arresti. Vediamo che quasi ogni giorno viene arrestato un esponente del Pd, ultimo proprio un sindaco, Simone Uggetti di Lodi”.

“Troviamo quindi vergognoso il loro tentativo di depistare i cittadini travestendo un voto pro-Casta da uno per il taglio dei costi e dei privilegi della politica – concludono Scarabel e Baldin – la nostra proposta, la “Legge Anti-Casta” è stata depositata e chiunque voglia realmente soddisfare la richiesta di giustizia dei veneti potrà votarcela”.

Share

Comments are closed.