Sunday, 17 November 2019 - 02:25
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Longarone: Forze dell’ordine e cittadini uniti contro le truffe

Mag 3rd, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

polizia-postale-leggerissLa settimana scorsa si è conclusa la distribuzione dei volantini, casa per casa, ai cittadini di 70 anni ed oltre del Comune di Longarone, realizzati contro le truffe: un importante vademecum rivolto a quella parte di popolazione più indifesa, attraverso la campagna di comunicazione promossa della Prefettura di Belluno in collaborazione con la locale Questura, i Comandi locali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

L’obiettivo è quello di limitare il più possibile truffe, furti e raggiri ai cittadini, in particolare alle persone anziane, attraverso un’azione preventiva e di informazione, indicando le regole più semplici di sicurezza e prevenzione. Le truffe arrivano non solo porta a porta, ma anche online: diffida di annunci di vincite; di offerte di lavoro in cambio di un’iscrizione a pagamento; di una richiesta dati perché il tuo conto corrente è stato violato; della truffa antivirus che porterà al blocco del tuo PC e, per sbloccarlo, ti sarà chiesto un riscatto… quindi, riportando le parole presenti sul volantino …

“Installa nel tuo computer un filtro anti-spam! Leggi attentamente le avvertenze ed i suggerimenti presenti nel volantino! Collabora con le Forze dell’Ordine e, se ti senti minacciato o vittima di un reato, chiama subito uno dei seguenti numeri: il 113 (Polizia di Stato) il 112 (Arma dei Carabinieri) il 117 (Guardia di Finanza)”.

“Ringrazio di cuore le Forze dell’Ordine, che hanno collaborato alla creazione del volantino antitruffe e quanti si sono offerti per la distribuzione, insieme ai nostri consiglieri comunali, in particolari i volontari Guido Campus, Enio Mazzucco ed Ottorino Olivier – afferma l’assessore comunale Piera De Biasi, che ha coordinato la distribuzione -. L’iniziativa è stata apprezzata dai cittadini e ha visto anche la collaborazione della nostra Stazione dei Carabinieri, dell’ufficio di Polizia locale e delle parrocchie, che ci hanno aiutato nel sensibilizzare la popolazione su un tema di stretta attualità che coinvolge direttamente tutti noi”.

Share

Comments are closed.