Wednesday, 22 November 2017 - 13:17

Sabato a Cesiomaggiore la retrospettiva di Giovanni Sacchet

Apr 29th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Verrà inaugurata sabato 30 aprile 2016, alle ore 18.00 nella Sala di Piazza Mercato di Cesiomaggiore, la retrospettiva dedicata a Giovanni Sacchet (Cesiomaggiore 1925 – Belluno 2015) realizzata dall’Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea, e dalla Biblioteca Comunale di Cesiomaggiore, in collaborazione con la Provincia di Belluno , la Pro Loco di Soranzen, le figlie di Giovanni Sacchet, Sandra e Luisa Sacchet.

Giovanni Sacchet

Giovanni Sacchet

L’esposizione è stata ideata e curata da Mirta Amanda Barbonetti (Isbrec).
La scoperta di un antico documento storico del 1803, meticolosamente conservato da Giovanni, è diventata il punto di partenza di un’esposizione che attraverso opere pittoriche, poesie, racconti, esprime in pieno una poliedrica personalità artistica, ma rappresenta anche il recupero e la conservazione della memoria storica di una collettività, nello specifico quella di Cesiomaggiore.
Il percorso della mostra si snoda attraverso tre blocchi tematici: storia, poesia ed arte.
Un atto di divisione fra i tre fratelli Domenico, Gianni e Vittore, figli di Pasquale Sacchet, datato 5 luglio 1803, redatto dal notaio Giuseppe Muffoni e trascritto nel 1940 da Pompeo, padre di Giovanni Sacchet, viene  presentato al pubblico in pannelli che ne raccontano ogni singola pagina, ed esposto in originale alla mostra. E’ l’inizio di un percorso storico che si sofferma ad analizzare con documenti e racconti l’esperienza del protagonista, socio dell’ Isbrec, dalla Guerra alla Resistenza, eventi che hanno interessato il nostro territorio. Alla base della sua eclettica personalità troviamo l’amore per l’universo femminile e per la sua Cesio, ispirazione di tante poesie, racconti, dipinti, ceramiche.
Da qui la seconda sezione dedicata alla parte narrativa e poetica, di un erotismo primigenio, ed a concludere la terza sezione con i quadri dedicati al paesaggio di Cesio, il suo campanile dai rintocchi così particolari da scriverci una poesia, le ceramiche raffiguranti i balli popolari delle feste paesane.
Ingresso libero
orari di apertura: dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 tutti i giorni (escluso il martedì) dal 1^ al 15 maggio.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.