Wednesday, 22 November 2017 - 22:25

Codice appalti. Moreno De Col: “Molti apetti positivi, ma rimangono alcune preoccupazioni”

Apr 26th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina
Moreno De Col

Moreno De Col

“La riforma del Codice degli Appalti diventata definitiva con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale presenta molti aspetti positivi ma non dissolve alcune preoccupazioni già espresse in passato”. Questo il pensiero dell’APPIA nella persona del Presidente Moreno De Col.

“Le nostre osservazioni che sono poi state oggetto di una azione più generale espressa a livello nazionale dalla CNA in favore delle micro e piccole imprese – sottolinea De Col – ha consentito il raggiungimento di significativi successi. In particolare, la suddivisione in lotti funzionali delle gare d’appalto, l’aumento del numero di operatori economici invitati alle procedure negoziate, il tetto massimo fissato al 30 per cento delle opere che si possono subappaltare nonché il pagamento diretto dei subappaltatori nel caso siano micro o piccole imprese”.

“Registriamo, purtroppo, alcune occasioni mancate – aggiunge – in particolare con riferimento al mancato innalzamento a 258mila euro della soglia di iscrizione obbligatoria alle Soa e all’eliminazione dell’obbligo di comprendere anche la verifica dell’incidenza della mano d’opera nel documento unico di regolarità contributiva. Continua a preoccuparci molto, inoltre, che larga parte della riforma sia demandata a successivi interventi, decreti e linee guida, senza che al momento siano coinvolte nella loro definizione le associazioni delle piccole imprese”.

L’APPIA e la CNA seguiranno l’iter del provvedimento affinché la riforma mantenga, anche dopo i provvedimenti esecutivi, quelle finalità che consentono di valorizzare il ruolo delle piccole e medie imprese nella partecipazione agli appalti pubblici.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.