Tuesday, 11 December 2018 - 04:29

Legittima difesa. Sabato ad Agordo la raccolta delle firme di Forza Nuova per promuovere la legge

Apr 21st, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina

La federazione provinciale bellunese di Forza Nuova, comunica che sarà presente con un gazebo informativo ad Agordo, in piazza della libertà, sabato 23 aprile, dalle ore 9 alle 13. Il gazebo servirà per invitare i cittadini Agordini a recarsi presso gli uffici comunali a firmare la proposta di legge popolare sulla legittima difesa, promossa dall’Italia dei Valori.

Davide Visentin

Davide Visentin

“Da dati ISTAT leggiamo che furti e rapine crescono nel 2015 del 10%, riteniamo quindi che l’Italia debba adottare delle misure straordinarie per tutelare la sicurezza dei cittadini – dichiara Davide Visentin, coordinatore regionale del movimento – questo non significa che vogliamo far diventare l’Italia un far west, bensì è la risposta obbligata di fronte alla presa di posizione ideologica di certa politica che tutela sempre e comunque chi delinque rispetto a chi si difende. Questa apparente complicità dello Stato si manifesta attraverso l’impotenza delle forze di pubblica sicurezza, e ancor più con le sentenze insensate di certa magistratura”.

“Dobbiamo aggiungere un’altra osservazione politicamente scorretta – continua Visentin – il tasso di criminalità degli immigrati è circa sei volte quello degli italiani, la radice del problema è quindi da cercare nella gestione assurda dei fenomeni migratori, e quindi degli ‘ospiti’ oggi presenti nelle nostre comunità. Vedendo che tutti i media snobbano questa importante raccolta firme, ci penserà il nostro movimento ad informare i cittadini sulla possibilità di firmare in Comune”.

Altra questione su cui sarà incentrato il gazebo, sarà il fatto successo da poco nell’Agordino dove un parroco Cristiano, invece di fare proselitismo per la propria Fede, invita un’imam a spiegare la propria cultura alla gente, senza mettere in evidenza le contraddizioni dell’Islam e la totale incompatibilità con la nostra cultura.

Davide Visentin

Share

Comments are closed.