Tuesday, 25 September 2018 - 21:26

Caso Sappada. Piccoli: “Pd in stato confusionale”

Apr 20th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Giovanni Piccoli, senatore

Giovanni Piccoli, senatore

“Le dichiarazioni della presidente Serracchiani hanno il sapore di un ricatto e sono offensive per tutti i bellunesi e le popolazioni del Veneto confinanti con il Friuli”.

Così il senatore Giovanni Piccoli commenta la presa di posizione della governatrice Pd secondo la quale, in assenza del passaggio di Sappada in terra friulana, il Friuli non potrà appoggiare il finanziamento di un fondo perequativo per i territori confinanti, come richiesto – tra l’altro – da una proposta di legge depositata dallo stesso Piccoli.

“Non si gioca sulla pelle dei cittadini e sulle discriminazioni fra territori: è un atteggiamento inconcepibile soprattutto dal punto di vista istituzionale”, rimarca Piccoli.

“Non si può giocare con il disagio delle realtà locali ordinarie confinanti che non possono contare su agevolazioni o aiuti particolari e continuano a soffrire di un grosso problema di concorrenza sleale che determina spopolamento ed impoverimento economico-sociale. Il territorio veneto rischia continuamente la disgregazione a causa di una disparità di trattamento ogni giorno più evidente e ben evidenziata dalle recenti rivendicazioni dell’Assco, l’Associazione dei Comuni di Confine col Friuli”.

Proprio l’Assco si è recentemente incontrata con lo stesso Piccoli e l’assessore regionale al Bilancio Forcolin: “Le esigenze dei sindaci sono vere, concrete e vanno al di là delle casacche politiche. Bisognerebbe rendersi conto di questo per evitare strumentalizzazioni come quelle della Serracchiani”, sottolinea il senatore.

“Alla Presidente del Friuli consiglierei anche di coordinarsi maggiormente con i suoi colleghi bellunesi del Pd così da non ingenerare troppa confusione tra la popolazione”, il consiglio di Piccoli. “Stiamo parlando dello stesso Pd che poche ore fa ha respinto la richiesta della collega Bellot di calendarizzare il voto su Sappada al Senato”.

“Su Sappada e più in generale sulla questione delle autonomie locali il Pd sta collezionando una serie di figuracce tremende. Ci sarebbe da ridere se di mezzo non ci fosse una questione terribilmente seria come quella del riequilibrio fra territori alle prese con una crisi amministrativa senza precedenti, grazie anche agli effetti della Riforma Delrio”, conclude il senatore.

Share

Comments are closed.