Thursday, 21 November 2019 - 21:02
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

E’ morto Carlo Terribile, un faro per l’imprenditoria bellunese

Feb 28th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Terribile Doglioni“Con Carlo Terribile scompare un faro dell’imprenditoria bellunese” afferma con commozione il presidente di Confcommercio Belluno, Paolo Doglioni. Proprio con queste parole Doglioni aveva motivato lo scorso 18 maggio il conferimento della Presidenza Onoraria dell’Associazione a Carlo Terribile che l’aveva retta ininterrottamente dal 1969 al 1994, ricoprendo all’interno del sistema Confcommercio anche la carica di Presidente regionale.
“Non solo la nostra Associazione, ma tutto il territorio bellunese gli deve gratitudine per le visioni innovative, la sua dedizione continua e appassionata al lavoro unite ad una non comune statura morale. Per questo abbiamo voluto, la scorsa primavera, rendergli omaggio con il conferimento della Presidenza Onoraria, titolo che non voleva essere una semplice formalità, quanto un sincero riconoscimento per quanto svolto in un quarto di secolo alla guida dell’Associazione”. “La sua capacità imprenditoriale che lo ha portato a fare della “M.Guarnier spa” una delle aziende maggiormente innovative e leader del settore nell’intero Veneto – conclude Doglioni – ci è stata guida e sarà di esempio anche per le nuove generazioni di imprenditori, proprio perché è andata di pari passo ad una forte e coerente etica nei rapporti umani e d’affari”.

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. Grande persona, condoglianze alla famiglia.

  2. Preg.mo Sig. Carlo apprendo con sincero dolore della Sua dipartita. Lei è sempre stato una persona di grande
    professionalità ma il “meglio” di Lei lo dava nei rapporti umani, metteva , tutti noi, che la contattavamo per motivi professionali a nostro agio, ci faceva sentire paritari nei rapporti commerciali e possa essere sicuro che da noi otteneva SEMPRE il massimo della collaborazione. Grazie Sig. Carlo il SIGNORE la accolga come si dovrebbe accogliere una Grande Persona. Addio.

  3. Zio indimenticabile, che tu possa fare l’a.d per Nostro Signore