Friday, 15 November 2019 - 04:55
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Veneto centro di reclutamento per terroristi

Feb 27th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

27 febbraio 2016 – È di ieri la notizia dell’arresto da parte del Ros dei Carabinieri, avvenuto a Mestre, di un cittadino macedone impegnato nel reclutamento di nuovi adepti nelle fila dei jihadisti. Contro di lui, la Procura di Venezia ha aperto un’indagine per arruolamento con finalità di terrorismo, anche internazionale.

Davide Visentin

Davide Visentin

Sono diversi, infatti, i soggetti che l’uomo avrebbe reclutato come aspiranti mujaheddin – sottolinea in una nota Davide Visentin Coordinatore Regionale Veneto per Forza Nuova –  che in un secondo momento, un imam bosniaco avrebbe radicalizzato, arruolato nell’Isis e avviato verso i teatri di guerra mediorientali. Lui è Ajhan Veapi, domiciliato ad Azzano Decimo (Pordenone), nella frazione di Tiezzo. Secondo gli investigatori, l’uomo era in procinto di lasciare l’Italia per raggiungere la Serbia e, successivamente, la Germania.

Risulta necessario, evidentemente, evitare che i cittadini prendano coscienza di quanto accade attorno a loro, in primis agendo sulla stampa, infatti la notizia è passata su diverse agenzie, ma senza particolare risalto e clamore; questo è sconcertante se pensiamo che non siamo davanti al primo e unico caso di stranieri che sfruttano la propria permanenza in Italia per diffondere il verbo jihadista: vivono in mezzo alla nostra gente, i loro figli sono regolarmente iscritti nelle nostre scuole, eppure continuano a maturare ed estremizzare il proprio odio anti-occidentale.

Ancora una volta – conclude Visentin –  il nostro sistema “colabrodo” di sicurezza manca al dovere di difesa del popolo permettendo che il nostro Paese funga da base di appoggio strategica, non già solo degli Stati Uniti, ma anche dei tagliagole dell’Isis, di cui essi unitamente alla Turchia, sono i principali alleati.

Share

Comments are closed.