Thursday, 21 November 2019 - 21:04
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato 5 marzo in Sala Bianchi “La lunga via del Cile”. In bici da Santiago a Punta Arenas

Feb 27th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sabato 5 marzo in Sala Comunale Eliseo Dal Pont “Bianchi” a Belluno, in viale Fantuzzi 11, alle ore 20.45 gli Amici della bicicletta propongono le immagini del Cile presentate dall’autore Claudio Mason.

amici della bicicletta“Questo viaggio in bici, durato due mesi, dal novembre 2014 al gennaio 2015, è in un certo senso il completamento di quello del 2000 nella parte argentina della Patagonia. – spiega l’autore Claudio Mason –  Il Cile è un paese lungo 4000 km e largo al massimo 200 km. Circa metà del viaggio l’ho fatta da solo e l’altra insieme a un amico, che mi ha raggiunto nella città di Puerto Montt, all’inizio della famosa Carretera Austral, fatta costruire dal dittatore Pinochet negli anni ’70 e terminata nel 2000, per riuscire a controllare militarmente questi territori che prima potevano essere
raggiunti solo via mare. Qui la natura offre il meglio di se stessa, con foreste immense, torrenti e fiumi impetuosi, ghiacciai sulle alte cime delle montagne. La Cordigliera andina fa da spartiacque tra la parte cilena, dove le perturbazioni in arrivo dall’oceano Pacifico, fermate dalle montagne, scaricano tutta la pioggia, lasciando all’asciutto la parte argentina, la steppa patagonica desertica e battuta da forti venti. Continuando verso sud arriviamo
a El Chaiten, sotto le falde del Fitz Roy e il Cerro Torre, montagne dove alpinisti italiani come Cesare Maestri, Walter Bonatti, e Carlo Mauri hanno lasciato la loro indelebile firma. Dopo alcuni giorni trascorsi a camminare sui sentieri, abbiamo proseguito verso sud, ormai in terra Argentina, per un’altra tappa: il ghiacciaio Perito Moreno. La suggestione è immensa alla vista di questo gigante, che pare quasi che parli con le montagne circostanti, con gli scricchiolii dei seracchi che si staccano e cadono nel lago sottostante. Dopo altri
giorni di pedalata eccoci ad un’altra perla della terra patagonica cilena, il parco delle Torres del Paine, tre alte guglie di granito che hanno una certa somiglianza con le Tre Cime di Lavaredo e che ci lasciano una profonda emozione, nonostante le pene patite per il freddo e la pioggia. Siamo ormai alla fine del viaggio, passiamo per Puerto Natales e arriviamo a Punta Arenas, la città cilena più a sud del paese. In totale 2600 chilometri, di cui
metà di sterrato, più altri 1000 km di trasferimento in bus”.

Share

Comments are closed.