Thursday, 21 November 2019 - 16:34
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

24mila auto al giorno a Ponte nelle Alpi. Vendramini: diversificare l’orario di lavoro delle aziende. Broi: una variante esterna

Feb 26th, 2016 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Paolo Vendramini

Paolo Vendramini

Secondo le rilevazioni effettuate dalla polizia locale di Ponte nelle Alpi nei mesi di novembre, dicembre 2015 e gennaio 2016, il transito quotidiano nei giorni feriali attraverso la recente rotatoria è di 24mila veicoli. Con punte massime dalle 7 alle 8 del mattino e il pomeriggio dalle 17 alle 18.  La proposta avanzata dal sindaco di Ponte nelle Alpi Paolo Vendramini è quella di diversificare di 15 minuti l’orario di lavoro delle aziende che insistono sull’asse dell’Alemagna, quindi Longarone e zona industriale dell’Alpago.  Secondo l’opposizione, invece, si dovrebbe intervenire radicalmente con una variante al tracciato attuale.

Diana Broi

Diana Broi

“Noi di Progetto Comune lo avevamo predetto sia in campagna elettorale che a seguito dell’inaugurazione della nuova rotonda. – afferma Diana Broi capogruppo della Lista – Il sindaco e la sua maggioranza al tempo pensavano esattamente il contrario di noi ed erano fioccate non poche critiche sul nostro atteggiamento negativo e ostruzionista. Il tempo però ci ha dato ragione! Diciamo pure che è un incubo: traffico congestionato più che con il vecchio semaforo, code chilometriche, aumento del pericolo per i pedoni, aumento
dell’inquinamento atmosferico e acustico, via Rodolfo Fiori con ZTL dalle 17 alle 18…
In trent’anni di amministrazione, a partire da Bortot fino ai giorni nostri con Vendramini, non è mai stata pensata l’ipotesi di una variante esterna, l’unica amministrazione che aveva sollevato questa soluzione è stata quella dell’ex sindaco Fregona con non poche critiche.
Ci chiediamo: ma Vendramini è consigliere provinciale, perché al posto di una lettera aperta non ha convocato direttamente un consiglio provinciale”?

Share

Comments are closed.