13.9 C
Belluno
martedì, Luglio 7, 2020
Home Cronaca/Politica Elettrificazione treni. De Menech ha incontrato l’ad di Rfi, Gentile

Elettrificazione treni. De Menech ha incontrato l’ad di Rfi, Gentile

Roger De Menech, deputato Pd
Roger De Menech, deputato Pd

Padova, 24 Febbraio 2016 _ Questa mattina il deputato del Partito democratico, Roger De Menech, ha incontrato a Roma l’amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile. Oggetto dell’incontro è stato l’ammodernamento della rete ferroviaria veneta, in particolare l’elettrificazione delle tratte ancora a trazione diesel.

Gentile ha confermato a De Menech gli interventi sulle linee Camposampiero – Cittadella – Bassano del Grappa, Castelfranco – Montebelluna e Conegliano – Vittorio Veneto. I lavori per queste opere sono già finanziate dal governo all’interno dell’accordo di programma 2016 e potranno essere appaltati entro breve tempo. La Conegliano Vittorio Veneto ha un costo di circa 10,3 milioni di euro.

«Ci sono novità anche per quanto riguarda le linee a nord della pedemontana», riporta il deputato del Pd. «Rfi, su indicazione del Ministero delle Infrastrutture e del ministro Delrio, ha avviato la progettazione preliminare per l’elettrificazione dell’anello Vittorio Veneto – Belluno – Feltre – Montebelluna, con l’obbiettivo di avere in tempi brevi un progetto concreto e quindi successivamente stanziare le risorse, anche stimolando il cofinanziamento da parte della Regione».  Le stime provvisorie sui costi dei citati interventi sono ipotizzate da Rfi in circa 55 milioni di euro per i 65 chilometri della tratta Montebelluna – Belluno e circa 20 milioni di euro per i 34 chilometri tra Belluno e Vittorio Veneto. Rfi stima inoltre un costo di 30 milioni di euro per elettrificare la tratta Ponte nelle Alpi – Calalzo, esclusi i costi di adeguamento delle gallerie.

Un breve aggiornamento riguarda anche la rete stradale grazie al costante contatto con il presidente di Anas. «Il presidente Armani mi ha confermato che proseguono gli incontri e i lavori tra Anas e Ministero Infrastrutture per utilizzare al meglio le risorse stanziate grazie ad un mio emendamento alla legge di Stabilità», dice De Menech. Sono disponibili 100 milioni di euro per la manutenzione della rete stradale ex Anas trasferita nel 1998 alle Province. Nella nostra regione il provvedimento interessa soprattutto Veneto Strade e le strade in gestione alla Provincia di Belluno.

L’Anas sta inoltre studiando una serie di varianti e rettifiche alla Statale 51 di Alemagna tra Longarone e Cortina. Tra poche settimane l’Anas presenterà agli enti del territorio un piano operativo e sulla scorta di questo documento con il governo saranno decise le priorità e trovati i relativi finanziamenti.

Share
- Advertisment -



Popolari

Interventi in montagna. In Nevegal muore 77enne sul sentiero

Belluno, 07 - 07 - 20   Attorno alle 14.30 la Centrale del 118 è stata allertata da una persona imbattutasi in un uomo a...

Acc Wanbao. Incontro in Regione con istituti di credito. Donazzan: “La Regione lavora per fare sistema sul piano industriale di rilancio

Venezia, 7 luglio 2020  Oggi, alla presenza dell’assessore regionale Elena Donazzan, assistita dall’Unità di crisi aziendali e da Veneto Sviluppo, si è svolto l’incontro tra...

Belluno e Senigallia. Accordo di collaborazione per la reciproca promozione turistica

Matrimonio tra le Dolomiti e l'Adriatico. Nasce sotto il segno della reciproca promozione turistica la collaborazione tra il Comune di Belluno e quello di...

Ultime dai carabinieri. Furti e un incidente sul lavoro

Belluno, 7 luglio 2020  -  I carabinieri della Stazione di Belluno, a conclusione delle indagini, hanno denunciato in stato di libertà V.A. 47enne residente...
Share