Monday, 18 November 2019 - 09:14
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Le foto di Beniamino Fossali alla Biblioteca di Pedavena

Feb 23rd, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

La mostra rétro di Beniamino Fossali alla Biblioteca di Pedavena. Inaugurazione sabato 27 febbraio ore 17.30. In esposizione fino al 19 marzo

Nel febbraio 2012 esponeva alla Biblioteca Civica di Pedavena una raffinata serie di “nudi d’autore”. A quattro anni di distanza ritorna con una serie di “nature morte” di ispirazione quasi morandiana, richiamo grafico-pittorico del resto esplicitato anche nel sottotitolo della stessa mostra: “La fotografia in bianco nero vista su tela”. In realtà c’è un filo conduttore che lega queste due raccolte di Beniamino Fossali, uno degli autori più ricercati del panorama fotografico bellunese, attivo ormai da più di dieci lustri, con diverse mostre personali e collettive, in Italia e all’estero. Da un lato l’applicazione di una stessa tecnica, definita nel gergo fotografico “heigh key” con l’esasperazione dei toni più chiari dell’immagine, che produce l’annullamento verso il bianco dei dettagli dei soggetti ripresi, siano essi corpi femminili o vasi e bottiglie, fino ad ottenere figure cariche di ambiguità, che sconfinano nel puro grafismo e nell’astrazione; dall’altro lo studio delle linee, in particolare quelle sinuose, nel contrasto con forme geometriche squadrate (cubi, rettangoli, parallelepipedi). In entrambi i casi, si percepisce una sensualità, che risulta, per assurdo, quasi più accentuata nelle nature morte, che non nei nudi femminili, muovendosi comunque nella stessa direzione, di una fotografia fortemente interpretativa. Una tecnica di ripresa, dunque, agli antipodi della mera riproduzione imitativa, che lascia ai fruitori ampi margini di lettura e comprensione, così com’era, su un piano pittorico, per le opere di Giorgio Morandi: analogia che finisce qui, oltre che per i soggetti rappresentati (vasi e bottiglie, appunto), se non vogliamo aggiungere che anche in questo caso le foto sono stampate su tela. Il titolo “Rétro” peraltro vuole sottolineare l’utilizzo di procedimenti ormai desueti, come la ripresa sulla pellicola, cui Fossali è ancora nostalgicamente affezionato. Le opere visionabili alla Biblioteca di Pedavena sono state oggetto di un “portfolio” presentato dalla Rivista “Fotografare” all’Expo di Milano, oltre che di apprezzate esposizioni già tenute a Treviso e Belluno.

A Pedavena, la mostra sarà integrata anche da diverse immagini ancora inedite. L’inaugurazione, che si terrà nella sede della Biblioteca sabato 27 febbraio alle ore 17.30, prevede la presentazione di Renzo Bogo, fotografo amico da lunga data dell’autore, che con lui condivide la tensione a sperimentare nuove tecniche espressive nel tentativo di superare i limiti riproduttivi del mezzo. Una sfida che continua nel tempo: altro che “rétro”! Questa è ricerca d’avanguardia. In esposizione fino al 19 marzo, in orario d’ufficio (lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle 14.30 alle 18.30 e sabato dalle 8.30 alle 12.30). Organizzazione: Comune di Pedavena-Biblioteca Civica in collaborazione all’Associazione “Passione Fotografica” e al Circolo Fotografico Bellunese “Mario De Biasi”.Ingresso libero. Info: tel. 0439.301818. Ingresso libero. Info: tel. 0439.301818.

Share

Comments are closed.