Friday, 15 November 2019 - 04:51
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato a Cortina “I Folonari, un’antica storia di vini e banche” con l’autrice Emanuela Zanotti

Feb 11th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Cortina d’Ampezzo. Quella della dinastia dei Folonari è un’appassionante storia imprenditoriale che offre il ritratto del nostro Paese a cavallo tra due secoli, l’Ottocento e il Novecento.

una montagna di libri 2015-16L’ha scritta Emanuela Zanotti in un libro edito da Mursia, I Folonari. Un’antica storia di vini e banche. Ed Emanuela Zanotti, con Giovanni Bazoli, Paolo Corsini e Cristina Finocchi Mahne, sarà ospite di Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione letteraria di Cortina d’Ampezzo.

Appuntamento sabato 13 febbraio 2016, alle ore 18, presso il Palazzo delle Poste di Cortina.

IL LIBRO. La continuità di una famiglia bresciana dal solido ceppo genealogico delinea il panorama italiano di una nascente industria, all’alba del nuovo secolo, aperta alla modernità ma forte dei valori che l’hanno caratterizzata. Alla guida delle aziende Fratelli Folonari, Chianti Ruffino, Freund Ballor, come ai vertici della Banca San Paolo e del Credito Agrario Bresciano, i Folonari si muovono sullo sfondo di due guerre mondiali e la grande depressione del 1929, mantenendo inalterati la dimensione umana dell’impresa, l’amor patrio e una riservata quanto importante filantropia.

EMANUELA ZANOTTI nel volume Io donna e madre (2002) ha raccolto le voci di donne celebri sul tema della maternità, mentre Il solco della memoria (2007) ha segnato il suo esordio nella narrativa. E’ autrice tra l’altro di Il sorriso Benedetto (2007) e di Quando Paolo VI era bambino (2013). Ha pubblicato inoltre con Mursia il romanzo Il cielo di San Lorenzo (2014).

L’appuntamento con Emanuela Zanotti, Giovanni Bazoli, Paolo Corsini, Cristina Finocchi Mahne è quindi per sabato 13 febbraio 2016, alle ore 18, presso il Palazzo delle Poste di Cortina. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Share

Comments are closed.