13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 3, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Infortuni. 105 vittime sul lavoro a Nordest nel 2015, un incremento del...

Infortuni. 105 vittime sul lavoro a Nordest nel 2015, un incremento del 20,7% rispetto al 2014

lavoro operaiIn Veneto 71 infortuni mortali. 19 in Trentino Alto Adige, 15 in Friuli Venezia Giulia. A Verona il maggior numero di vittime (15) seguita da Venezia (14), Vicenza (12, Padova (11), Bolzano e Treviso (10), Trento (9), Rovigo (7), Udine e Pordenone (6), Trieste e Belluno (2), Gorizia (1).  

Sono 105 i morti sul lavoro a Nordest a fine dicembre 2015. Una strage che continua a crescere e che fa rilevare un incremento del 20,7 per cento rispetto al 2014 quando le vittime erano 87.

E’ questo l’ultimo sanguinoso bilancio delle morti bianche a Nordest elaborato dagli esperti dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre sulla base di dati Inail relativi al periodo gennaio – dicembre 2015.
Ed è il Veneto a contare il maggior numero di infortuni mortali accaduti in occasione di lavoro con 71 decessi, lasciandosi alle spalle il Trentino Alto Adige con 19 e il Friuli Venezia Giulia con 15.
Per quando riguarda le province, è Verona quella che fa rilevare il maggior numero di decessi a Nordest (15). Seguita da Venezia (14), Vicenza (12), Padova (11), Bolzano e Treviso (10), Trento (9), Rovigo (7), Udine e Pordenone (6), Trieste e Belluno (2), Gorizia (1).
Il settore più colpito è quello delle Costruzioni (17,1 per cento del totale delle vittime), seguito dai Trasporti e Magazzinaggi (12,4 per cento del totale delle vittime), e dalle Attività Manifatturiere (che incide per il 11,4 per cento sul totale delle vittime).
Gli stranieri che hanno perso la vita da gennaio a novembre sono stati 23. Le donne decedute sul lavoro nel 2015 sono state 3. Mentre le fasce d’età più colpite a Nordest sono quelle che vanno dai 45 ai 54 anni (41 infortuni mortali) e dai 55 ai 64 anni (28 infortuni mortali).

Share
- Advertisment -



Popolari

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...

We(lf)are Dolomiti: è il nuovo logo del Fondo Welfare. Premiati oggi a Palazzo Piloni i vincitori del concorso di idee. Padrin: «La collaborazione è la...

È frutto di una collaborazione tra due scuole del capoluogo, il nuovo segno distintivo del Fondo Welfare e Identità Territoriale. «Come frutto di collaborazione...

Trasporto pubblico locale: nuovo orario estivo in vigore da lunedì 6 luglio, anche con corse turistiche. Scopel: «Un ulteriore passo avanti. Stiamo cercando di tornare...

Entrerà in vigore da lunedì prossimo (6 luglio) l'orario estivo del trasporto pubblico locale. La Provincia ha dato il via libera oggi alla proposta...

Lavori in Crepadona. La copertura del chiostro sarà pronta a settembre

Nonostante l'interruzione forzata di due mesi a causa dell'emergenza sanitaria covit, la nuova copertura prefabbricata del cortile interno della Crepadona non subirà ritardi e...
Share