Thursday, 21 November 2019 - 08:02
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato a Mel l’inaugurazione della mostra Porrajmos. Genocidio Rom e Sinti

Feb 10th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sabato 13 febbraio alle ore 17.30 al Palazzo delle Contesse di Mel si terrà l’inaugurazione della mostra Porrajmos Genocidio Rom e Sinti. In occasione delle celebrazioni del Giorno della Memoria l’Anpi “La Spasema”, in collaborazione con l’Isbrec e con il patrocinio del Comune di Mel, è lieta di invitarvi alla inaugurazione della mostra: 

Palazzo delle Contesse a Mel (Belluno)

Palazzo delle Contesse a Mel (Belluno)

Porrajmos Genocidio Rom e Sinti Segregazione di ieri e di oggi

Interverranno

SEO CIZMIC
Esperto dell’olocausto Rom ed attivista europeo del movimento “Na bistar!” (“Non dimenticare!”)

GRAZIANO HALILOVIC
Pres. Ass. Romà Onlus e membro ufficiale della rete TernYpe

Dopo la mostra del 2015 dedicata allo sterminio degli omosessuali nei campi di concentramento tedeschi, vogliamo, quest’anno, aprire un’altra pagina per conoscere un altro aspetto della barbarie nazista, un genocidio poco conosciuto, magari “scoPorrajmosmodo” da ricordare, ma che ha portato allo sterminio di oltre mezzo milione di esseri umani.

Pochissimi in Europa conoscono la parola “Porrajmos”, eppure ricorda una delle parole più terribili della memoria di quei popoli che tanti continuano a chiamare “zingari” o “nomadi”. Porrajmos è la parola che nelle lingue sinte e rom definisce il “divoramento” subito tra il 1934 e il 1945, quando l’Europa nazista e fascista fu teatro dell’annientamento di almeno la metà dell’intera popolazione rom e sinta europea. Cinquecentomila uomini donne e bambini perseguitati, imprigionati uccisi, deportati nei Lager e seviziati vittime degli orrendi esperimenti medici nazisti, sterminati nelle camere a gas e nei forni crematori.

Orari di apertura della mostra:
domenica 14 e 21 febbraio dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
venerdì 19 febbraio dalle 18.00 alle 20.00
sabato 20 febbraio dalle 15.00 alle 18.00
ingresso libero

Share

Comments are closed.