Monday, 18 November 2019 - 03:43
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Fondo di rotazione per le imprese del legno. Confindustria Belluno Dolomiti ha promosso un incontro per migliorare la fruibilità dello strumento

Feb 9th, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina
Marco Baldovin

Marco Baldovin

Il rilancio del settore del legno passa anche attraverso l’utilizzo degli strumenti finanziari che la Regione Veneto mette a disposizione delle aziende. Tra questi c’è anche il fondo di rotazione per la concessione di contributo in conto capitale e di finanziamenti agevolati, attivato da Veneto Sviluppo, società finanziaria regionale, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle aziende artigiane e delle piccole e medie imprese che operano nell’ambito dell’utilizzazione e della lavorazione dei prodotti boschivi.

La Sezione Legno di Confindustria Belluno Dolomiti ha perciò promosso un incontro il 23 febbraio alle ore 8.45 in Sala Muccin del Centro Giovanni 23mo a Belluno, tra le imprese del comparto, esteso a tutte le categorie economiche interessate, e il dirigente regionale Maurizio Dissegna, al fine di fornire indicazioni utili a migliorare il nuovo regolamento che disciplinerà l’utilizzo di questo fondo attivato da Veneto Sviluppo e che va rivisto alla luce delle mutate disposizioni comunitarie in materia di aiuti di Stato. «L’interesse per queste opportunità finanziarie – afferma Marco Baldovin, presidente della Sezione Legno di Confindustria Belluno Dolomiti – è confermato dall’ampia partecipazione alla nostra iniziativa da parte degli operatori di un settore che attraversa, come noto, un momento non facile. E’ però fondamentale che le regole siano chiare e pensate per agevolare il suo utilizzo, e non complicarlo come è purtroppo accaduto in passato per altri strumenti finanziari messi in campo da Veneto Sviluppo. Il regolamento, infatti, definisce analiticamente i requisiti, le condizioni, i limiti di ammissibilità e di intervento, nonché le procedure per accedere alle agevolazioni finanziarie. L’incontro con il dirigente Maurizio Dissegna è servito proprio per un confronto su questo punto, e credo che sia stato di reciproco interesse. Le categorie economiche, anche su questo tema così specifico, hanno dimostrato di saper far squadra a favore delle imprese del territorio».

Il fondo di rotazione finanzia investimenti immobiliari, strumentali (attrezzature funzionali all’attività dell’azienda) e di natura finanziaria e ha una dotazione di sei milioni di euro.

Share

Comments are closed.