Thursday, 21 November 2019 - 21:01
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Ulss n.1: pubblicato il bando di adesione partecipata al Piano di zona 2016. Scadenza il 29 febbraio

Feb 4th, 2016 | By | Category: Prima Pagina, Sanità

ulss 1Il Piano di Zona è il principale strumento di attuazione della rete dei servizi sociali e dell’integrazione socio-sanitaria, attraverso il quale è possibile definire i progetti di collegamento tra la programmazione sociale e socio-sanitaria e le altre politiche di supporto alla persona e alla comunità. Nel processo di programmazione, organizzazione e gestione del sistema integrato di interventi e servizi sociali, assumono un ruolo fondamentale gli “Attori locali” identificati in organismi non lucrativi di utilità sociale, organismi della cooperazione, associazioni ed enti di promozione sociale, fondazioni e enti di patronato, organizzazioni di volontariato, enti privati accreditati, organizzazioni sindacali, altri enti riconosciuti, confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato patti, accordi o intese operanti nel settore sociale. Inoltre possono essere coinvolti altri attori interessati al sistema dei servizi sociali quali: associazioni di categoria, associazioni produttive, imprese ed altre organizzazioni che abbiano peculiare interesse allo sviluppo del sistema integrato dei servizi sociali.
Il Piano di Zona ha una vigenza quinquennale e durante tale arco temporale vengono attuate, con cadenza annuale, le azioni di monitoraggio e di ri-pianficazione; l’attuale Piano di Zona 2011-2015 è stato prorogato dalla Regione Veneto con DGR n. 1841 del 9/12/2015 anche per l’anno 2016 in ragione del processo di riordino delle funzioni e delle competenze che sta interessando sia l’Amministrazione Regionale che le Amministrazioni Locali.
L’Azienda Ulss n. 1 e la Conferenza dei Sindaci dell’Ulss n.1, vista la proroga della vigenza dell’attuale Piano di Zona, promuovo anche per l’anno 2016 un bando rivolto ai soggetti del terzo settore interessati ad iscriversi ai lavori della programmazione partecipata del Piano di Zona.
I soggetti interessati possono specificare all’atto della domanda il livello di partecipazione richiesto fra quelli di seguito descritti:
– Azioni di consultazione: finalizzate ad informare i soggetti coinvolti sui contenuti della programmazione per raccogliere indicazioni, proposte e consigli utili a migliorare i contenuti programmatori rispetto alle politiche, alle priorità, alle azioni, alle risorse e alle strategie di intervento;
– Azioni di concertazione: finalizzate a coinvolgere i soggetti selezionati in un processo di confronto e di partecipazione attiva alle decisioni che saranno formalmente individuate dai soggetti titolari del Piano di Zona nel processo programmatorio, in merito alle politiche, alle priorità, alle azioni, alle risorse e alle strategie di intervento. Tale coinvolgimento si configura come instaurazione di un rapporto di partenariato tra il soggetto pubblico e gli attori della comunità locale caratterizzato anche dalla disponibilità a partecipare con risorse proprie.

I lavori di programmazione partecipata, coordinati dall’Ufficio di Piano e dal Gruppo Guida così come nominato dalla Conferenza dei Sindaci, riguarderanno le seguenti aree di intervento:
Infanzia, Adolescenza, Famiglia, Minori in condizioni di disagio e Giovani
Anziani
Disabilità
Dipendenze
Salute mentale
Marginalità sociale
Immigrazione
Il Bando è disponibile sul sito internet aziendale seguendo il seguente percorso dalla homepage: BANDI e GARE – Ufficio di Piano.
I soggetti che intendono aderire devono inoltrare la modulistica entro il 29 febbraio 2016 tramite mail ad uno degli indirizzi sotto riportati:
indirizzo pec: protocollo.ulss.belluno @ pecveneto.it
indirizzo mail: direzione.sociale @ ulss.belluno.it
posta ordinaria: ULSS n. 1 Belluno – Direzione Servizi Sociali – Via Feltre, 57 – 32100 Belluno.

Share

Comments are closed.