Monday, 18 November 2019 - 08:33
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Una Montagna di libri va a Parigi. “Cortina a Paris, l’invention des Dolomites” conversazione di Marina Valensise e Francesco Chiamulera

Feb 3rd, 2016 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina
Francesco Chiamulera

Francesco Chiamulera

Parigi. Uno sguardo lanciato tra capitali della bellezza e della cultura: le Dolomiti, Cortina, Parigi. Per rispondere alla domanda: com’è cambiata, nei secoli, la percezione che le genti hanno della Montagna? A cento anni dal conflitto che sconvolse le montagne, ma che rese anche le Alpi e Cortina d’Ampezzo per la prima volta “montagna italiana”, vetta simbolica delle ambizioni di una nazione, Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione letteraria di Cortina d’Ampezzo, si sposta eccezionalmente a Parigi, nei locali dell’Hôtel de Galliffet, sede dell’Istituto Italiano di Cultura.

Per raccontare la montagna, in una conversazione con Marina Valensise, direttrice dell’Istituto, e Francesco Chiamulera, responsabile della manifestazione, sotto un profilo insolitamente scientifico, insieme rigoroso ed evocativo, con Antonio De Rossi, autore di La costruzione delle Alpi (Donzelli), acclamato lavoro di ricerca sull’immaginario del pittoresco alpino.

Appuntamento giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 18.30, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi.

Andrea Franceschi

Andrea Franceschi

«Con la trasferta a Parigi, Una Montagna di Libri ci dà un’altra gioia”, afferma il Sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi. “Infatti, veder riconosciuta Cortina in un prestigioso contesto come quello dell’Istituto Italiano di Cultura non fa che onorarci e dare, contestualmente, un ulteriore impulso alla promozione del nostro territorio in ambito internazionale. L’Amministrazione comunale, lo ribadisco, sostiene da sempre con grande piacere e convinzione Una Montagna di Libri, che si conferma ogni volta un’occasione preziosa, in questo caso per riflettere anche sulla straordinaria bellezza dei luoghi in cui viviamo e che troppo spesso viene data per scontata. Un premio di riconoscenza, dunque, all’instancabile lavoro dell’ideatore ed organizzatore della rassegna culturale, che crea con continuità appuntamenti interessanti, di spessore e con ospiti illustri. Sono sicuro che anche l’incontro francese sarà un successo».

Le Alpi sono sempre esistite, nella mente e negli occhi degli uomini, come le conosciamo? Il paesaggio e la bellezza possono essere creati, o almeno coltivati, riscoperti? Gli scenari del pittoresco, le idee, le fedi nazionali: come si sono incontrati, in duecento anni, all’ombra di un larice, o sotto una cresta nevosa? Uno sguardo lanciato tra capitali della bellezza come Parigi, Cortina e le Dolomiti.

Antonio De Rossi, architetto, è professore ordinario e direttore del centro di ricerca “Istituto di Architettura Montana” presso il Politecnico di Torino. Si occupa del progetto delle trasformazioni contemporanee del territorio e del paesaggio alpino e di storia dell’architettura moderna in montagna. Su questi temi ha tenuto diverse conferenze in Italia, Francia, Svizzera. Nel 2015, con il libro La costruzione delle Alpi (Donzelli), ha vinto il Premio Mario Rigoni Stern per la letteratura multilingue delle Alpi e il Premio Acqui Storia, sezione storico-scientifica.

L’appuntamento è quindi per giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 18.30, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi.

Share

Comments are closed.