13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 9, 2020
Home Cronaca/Politica Dal I° gennaio le richieste per nuove centraline e quelle in atto...

Dal I° gennaio le richieste per nuove centraline e quelle in atto passano alla provincia * di Leandro Grones

Leandro Grones
Leandro Grones

A seguito dell’approvazione della deliberazione del Consiglio Provinciale n° 56 del 22 dicembre scorso la Provincia di Belluno assumerà, dal primo gennaio 2016, la completa competenza per i provvedimenti amministrativi relativi alle funzioni di gestione del demanio idrico .

Competerà alla provincia gestire i provvedimenti relativi , tra l’altro, alle concessioni di derivazione ad uso idroelettrico: la competenza ricomprende sia le nuove richieste che i procedimenti già in atto, fino ad oggi gestiti dagli uffici regionali.
Nella citata delibera il Consiglio Provinciale ha anche confermato l’impegno di perseguire le chiare indicazioni date dai 65 sindaci della Provincia di Belluno per la gestione del demanio idrico con particolare riferimento alla questione dell’idroelettrico.

Grones Leandro – Consigliere provinciale con delega al Demanio Idrico

 

- Advertisment -

Popolari

#iorestoacasa ma supporto le attività locali. Un sito per le consegne a domicilio in Provincia di Belluno

Lo scopo del sito consegneadomiciliobelluno.it si spiega già dal nome: un luogo dove raccogliere gratuitamente tutte le attività che consegnano a domicilio in provincia...

Piccole imprese artigiane. De Carlo concorda con Confartigianato: “Concedere loro di riaprire è l’unica possibilità per non farle morire”

“Fermo restando la priorità di tutelare la salute di tutti e di adeguarsi alla normativa anti Covid-19, non si può non ascoltare l’appello accorato...

Comparto moda in ginocchio. Zampieri: “Protraendosi l’emergenza, il calo può arrivare anche a -50%”

Questa crisi è planetaria e, dopo quella petrolifera del 1973, sta mettendo in ginocchio l’intero sistema economico, sul fronte della domanda e dell’offerta, ed...

Confronto Stato – Comuni. Massaro: «5 miliardi al più presto ai comuni italiani. Senza fondi, chiudiamo i servizi»

Il presidente nazionale di Anci, Antonio Decaro, e dell'Unione Province Italiane, Michele de Pascale, hanno abbandonato ieri la Conferenza unificata convocata dal Ministro per...