Tuesday, 19 November 2019 - 07:38
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Il Veneto nella morsa dello smog. Consiglieri regionali M5S entrano in aula in tuta bianca e mascherina

Dic 29th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

5-stelle-beppe-grillo-130x130Il Veneto è coperto da un’immensa coltre di smog e gli sforamenti dei limiti delle concentrazioni di Pm10 hanno ormai superato ogni record. I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle hanno dato vita questo pomeriggio a una singolare forma di protesta, presentandosi in aula in assetto “antismog”: il gruppo è entrato nell’aula di palazzo Ferro-Fini in tuta bianca e mascherina, mostrando le foto satellitari del Veneto coperto dallo smog, per sottolineare come la qualità dell’aria sia ormai fuori da ogni limite consentito e umanamente sopportabile.

I consiglieri hanno inoltre annunciato un progetto di legge sull’argomento, lanciando una serie di proposte. Che iniziano però proprio da palazzo Ferro-Fini, i cui ambienti sono riscaldati fino a 23 gradi e oltre, in barba alle normative comunali che prevedono una temperatura standard di 18 gradi negli edifici pubblici. I consiglieri hanno chiesto che le temperature siano abbassate fino al limite previsto dalla legge.

“Le targhe alterne e le multe sono toppe – spiegano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle – e le toppe rischiano di andare di moda da queste parti. Servono soluzioni provvisorie, questo è certo, ma poi bisogna cambiare veramente, per prevenire altre situazioni simili”.

Le soluzioni a breve termine sono in direzione di una politica che non punisca il cittadino: “I veri responsabili, quelli da punire – avvertono i 5 Stelle – sono i politici schiavi delle lobby dei combustibili fossili”.

Share

Comments are closed.