Sunday, 17 November 2019 - 09:44
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Venerdì a Feltre la conferenza sul pittore Walter Resentera autore degli affreschi della centrale idroelettrica di Soverzene

Dic 17th, 2015 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Si terrà domani venerdì’ 18 settembre alle ore 17.00, nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda”, l’appuntamento del ciclo Conversazioni in museo che tratterà la figura del pittore Walter Resentera a vent’anni dalla scomparsa. Ne parleranno, da differenti angolazioni, le storiche dell’arte Chiara Rech e Michela Tessari che all’artista, nato a Seren del Grappa nel 1907 e spentosi a Schio il 28 luglio 1995, hanno entrambe dedicato la propria tesi di laurea.

Centrale di Soverzene

Centrale di Soverzene

Walter Resentera ad appena vent’anni aveva lasciato Pedavena, dove il padre era segretario comunale, trasferendosi a Milano per assecondare la sua vocazione pittorica e il desiderio di apprendere l’arte. Lo fece entrando nello studio di Marcello Dudovich, uno dei più grandi cartellonisti del ‘900, con il quale collaborò a lungo e del quale sposò la figlia Adriana. L’elenco delle affisches ideate da Resentera è lungo: dalla locandina d’esordio per i dischi Homocord del 1930 alle ultime realizzazioni del 1972-73 (Centenario del Corpo degli Alpini e Presolana) passando per i manifesti per i costumi Dazza, i cappelli Borsalino, per Carlo Erba, la Rinascente e le Carte da parati Gattino. Alcuni manifesti portano la firma di Dudovich, ma sono riconducibili con certezza al nostro artista. Particolarmente efficace fu la comunicazione di regime fascista, tanto nei manifesti che nelle riviste. Nei primi anni ’40 Walter Resentera abbandonò l’attività di cartellonista per dedicarsi completamente all’esecuzione del grande murale ispirato alle Leggende dei Monti Pallidi, dalla raccolta di Karl Felix Wolff, nel giardino d’inverno della Birreria Pedavena. In seguito gli venne commissionata la pittura della centrale idroelettrica di Soverzene, intitolata ad Achille Gaggia (1951-1953) e l’affresco per la nuova sede del Circoli Costruttori Edili di Milano (1954).
Nel 1958 Walter Resentera iniziò l’imponente decorazione della sala macchine della centrale friulana di Somplago e nel 1965 realizzò i cartoni preparatori per il mosaico della sala cottura della fabbrica di birra Dreher a Massafra (Taranto). Non mancano ulteriori esempi di pitture murali sparse nel territorio bellunese. La conferenza, in vista di un evento espositivo dedicato all’artista. porrà l’accento, con l’aiuto di una sequenza d’immagini, proprio sull’attività nella quale il genio di Resentera si espresse maggiormente: pittore murale, nel solco della migliore tradizione nazionale, cartellonista e illustratore.

L’ingresso alla conferenza è libero fino alla concorrenza dei posti disponibili. Informazioni e prenotazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242 – 234)

Share

Comments are closed.