Thursday, 14 November 2019 - 03:50
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Legge di stabilità, voucher baby sitting. Ivana De Pizzol: “Anche alle imprenditrici riconosciuto il diritto di coniugare attività d’impresa e impegni familiari”

Dic 16th, 2015 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni
Ivana Del Pizzol

Ivana Del Pizzol

“Una bella notizia dopo tanti anni di battaglia portata avanti da Donne Impresa. Anche alle imprenditrici viene riconosciuto il diritto di coniugare attività d’impresa e impegni familiari. Finalmente si colmano le disuguaglianze rispetto alle lavoratrici dipendenti”. Così commenta Ivana Del Pizzol, presidente di Donne Impresa Belluno, nonché del Comitato per l’imprenditoria femminile presso la Camera di commercio, l’approvazione dell’emendamento alla Legge di Stabilità, presentato su iniziativa di Confartigianato, che estende, in via sperimentale per un anno, il voucher baby sitting alle imprenditrici e alle lavoratrici autonome.

“Il tema della conciliazione dei tempi di vita e lavoro è una questione decisamente trasversale – puntualizza la presidente Del Pizzol – che tocca tutte le donne, qualunque ruolo professionale occupino. Il voucher introdotto con la Legge di Stabilità, però, ha una particolare valenza per le imprenditrici e ancor più per le molte imprenditrici che lavorano da sole, che quindi non hanno possibilità di farsi sostituire, anche temporaneamente, da socie, collaboratrici o personale dipendente. In pratica, si traduce in una valvola di salvezza sia organizzativa che finanziaria”.
“Negli anni passati qualche sostegno – prosegue Ivana Del Pizzol – è venuto dalla legge n. 53/2000, ma da anni non più rifinanziata. Il voucher ora rappresenta un’opportunità insostituibile che spero diventi strutturale dal prossimo anno. Solo così si potrà vedere cancellata la discriminazione particolarmente odiosa nei confronti delle titolari d’impresa escluse da interventi a tutela della maternità previsti per le lavoratrici dipendenti”.
Belluno, 16 dicembre 2015

Share

Comments are closed.