Thursday, 14 November 2019 - 03:23
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Buone feste dall’Apaca, ma senza botti

Dic 11th, 2015 | By | Category: Meteo, natura, ambiente, animali, Pausa Caffè

In attesa di una legge che vieti su tutto il territorio nazionale fuochi pirotecnici, botti, petardi e mortaretti, da molti anni si promuovono petizioni per chiedere ai sindaci l’emanazione dell’ordinanza che ne vieti l’uso sui singoli territori comunali. Oltre 4.000 sindaci hanno accolto la richiesta e in quei comuni si respira un po’ di civiltà in più!

Con l’eccezione di Cortina d’Ampezzo, finora la stragrande maggioranza dei sindaci della provincia tentenna o addirittura si rifiuta di valutare seriamente i fondati motivi da cui traggono origine le richieste di chi chiede il rispetto di tutte le specie (uomini compresi) e la fine di una usanza sicuramente tradizionale ma ormai incivile.

apacaNel corso dell’estate, APACA, Movimento Antispecista Bellunese Siamo Tutti Animali e le sezioni bellunesi di LAV e OIPA Italia hanno spedito una richiesta congiunta a tutti i “primi cittadini” della provincia, ma, per l’ennesima volta, il risultato è stato deludente e solo in poche municipalità si è almeno cominciato a discutere del problema.

APACA – insieme alle altre associazioni protezionistiche – continuerà in tutti i modi l’attività di sensibilizzazione, ma per aiutare i sindaci bellunesi a decidere

SERVE ANCHE IL TUO AIUTO

fai conoscere la tua opinione al sindaco del tuo paese o della tua città
inviagli questa lettera anche come e-mail all’indirizzo che puoi trovare qui:

 


Al Sig. Sindaco
Comune di
………………………..
Oggetto: Richiesta di ordinanza contro i fuochi d’artificio e ogni strumento idoneo a provocare eccessivo rumore.
      Gentile Sig.Sindaco,
                                       ad oggi più di 4000 comuni – con molto buonsenso e rispetto per la vita delle persone e degli animali – hanno vietato l’uso di fuochi pirotecnici e botti perchè fuochi pirotecnici e botti provocano infortuni spesso gravi e mortali, terrorizzano gli animali domestici e selvatici, recano disturbo anche grave alle persone e sono fonte di inquinamento e danni alla salute.
      Lei sa sicuramente che esistono alternative validissime agli spettacoli pirotecnici: ai cittadini che festeggiano capodanno e ai frequentatori delle fiere, delle sagre e delle feste paesane possono essere offerti, infatti, gli schermi d’acqua, le fontane danzanti, le cascate di luce, i giochi di fuoco silenziosi o le lanterne cinesi, tutti spettacoli il cui impatto sugli animali (uomo compreso) è pressochè inesistente! Perciò, sarebbe solo una scusa sostenere che, vietando botti e fuochi pirotecnici, si fa un torto alla popolazione che vuol divertirsi.
       Lei è il responsabile sanitario per ogni specie animale, umana e non, presente sul territorio del nostro comune e, dunque, faccia una scelta di giustizia e di rispetto verso tutti quegli esseri viventi che, con comportamenti etologici inequivocabili, manifestano disagio, paura, fobie e terrore in concomitanza di spettacoli pirotecnici ed impiego di botti e fuochi artificiali.
       Lei, con un’ordinanza che vieta nel territorio del nostro Comune l’utilizzo dei fuochi d’artificio, dei botti, dei petardi e di ogni strumento idoneo a provocare eccessivo rumore può dare un esempio di civiltà e buon senso e porre fine a una pratica inutile e incivile.
       firma ________________________________
Luogo e data ______________________

 

Share

Comments are closed.