13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 9, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli "Gli anni delle guerre e delle ricostruzioni 1914-1964". Successo a Mel per...

“Gli anni delle guerre e delle ricostruzioni 1914-1964”. Successo a Mel per l’aperitivo in mostra

E’ stata un vero successo l’iniziativa che i giovani della Pro Loco Zumellese hanno voluto apportare alle visite dell’importante mostra che si tiene a Mel “Gli anni delle guerre e delle ricostruzioni 1914-1964”. Infatti, la proposta “Aperitivo in mostra” ha avuto un gradimento insperato, tant’è che gli organizzatori hanno dovuto chiudere, pur a malincuore, le prenotazioni.
Mostra Mel aper“Non ce lo aspettavamo, è stata una felice sorpresa.” Così dichiara la Presidente della Pro Loco Zumellese Debora Lotto che aggiunge: “Avevamo posto questa opportunità su Facebook e in meno di tre giorni, anche con il passaparola fra gli interessati, avevamo abbondantemente superato il numero programmato delle visite. Certamente aiuta, per chi lavora o viene da fuori provincia, l’orario serale, ma soprattutto ha stuzzicato i visitatori questa proposta che unisce la visita guidata, da parte delle preparate Guide Turistiche Provinciali aderenti al Consorzio Dolomiti Prealpi, al piacere del gusto e della condivisione. Stante le richieste già pervenute, abbiamo deciso che questa esperienza sarà rinnovata il 20 dicembre prossimo con il titolo “Auguri” e il 3 gennaio 2016 con una visita denominata “Festa di chiusura”. Poiché questi appuntamenti saranno a numero chiuso, invito gli interessati a prenotare quanto prima.
Pur avendo ricevuto varie richieste di proroga, il coordinatore della Mostra Renzo Limana ha dichiarato che per aspetti logistici e organizzativi, non sarà possibile posticipare la data di chiusura dell’interessante mostra che rimane confermata al 6 gennaio 2016. Pertanto, gli interessati dovranno affrettarsi, anche approfittando delle prossime festività. I prossimi appuntamenti, anche con visite guidate, sono fissati per il 12, 19, 28-30 dicembre, 2, 4 e 5 gennaio. Ulteriori informazioni per giorni, orari, costi e prenotazioni possono esser richiesti telefonando al cell. 327.552.6262
Questa mostra “Gli anni delle guerre e delle ricostruzioni”, allestita presso il seicentesco Palazzo delle Contesse di Mel, espone opere degli esponenti più importanti dell’arte italiana tra l’inizio della Grande Guerra e la metà degli anni Sessanta – fra cui De Chirico, Tomea, De Pisis, Fontana, Campigli, Simonetti, Tancredi, Vedova, Manzoni, Severini, Afro.
Un evento da non perdere giacché le opere esposte provengono solo da collezioni private venete e quindi molto difficilmente riproponibile.

- Advertisment -

Popolari

#iorestoacasa ma supporto le attività locali. Un sito per le consegne a domicilio in Provincia di Belluno

Lo scopo del sito consegneadomiciliobelluno.it si spiega già dal nome: un luogo dove raccogliere gratuitamente tutte le attività che consegnano a domicilio in provincia...

Piccole imprese artigiane. De Carlo concorda con Confartigianato: “Concedere loro di riaprire è l’unica possibilità per non farle morire”

“Fermo restando la priorità di tutelare la salute di tutti e di adeguarsi alla normativa anti Covid-19, non si può non ascoltare l’appello accorato...

Comparto moda in ginocchio. Zampieri: “Protraendosi l’emergenza, il calo può arrivare anche a -50%”

Questa crisi è planetaria e, dopo quella petrolifera del 1973, sta mettendo in ginocchio l’intero sistema economico, sul fronte della domanda e dell’offerta, ed...

Confronto Stato – Comuni. Massaro: «5 miliardi al più presto ai comuni italiani. Senza fondi, chiudiamo i servizi»

Il presidente nazionale di Anci, Antonio Decaro, e dell'Unione Province Italiane, Michele de Pascale, hanno abbandonato ieri la Conferenza unificata convocata dal Ministro per...