Wednesday, 19 September 2018 - 18:34

Tre ragazze feltrine a Madrid per un progetto Erasmus +

Ott 28th, 2015 | By | Category: Prima Pagina, Scuola

scarton-forlin-sampieriDopo l’impegno con il progetto Erasmus + “Sharing common values”, che a inizio ottobre ha portato 50 giovani da 10 nazioni europee a Belluno, proseguono con successo le iniziative di mobilità giovanile internazionale del Comitato d’Intesa.

Si è appena concluso infatti un nuovo corso di formazione Erasmus+ che ha portato in Spagna tre ragazze feltrine. Nei giorni scorsi Chiara Scarton di Mel, Alice Forlin e Debora Sampieri di Feltre sono state a un corso di formazione a Madrid organizzato dalla locale Fondazione Tomillo, evento che aveva il Comitato come partner italiano. Titolo del corso “Reinforce your professional future: a training course for improving your application skills by empowering yourself”, con 29 partecipanti da 11 nazioni diverse (c’erano anche Spagna, Belgio, Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Turchia, Polonia, Romania e Bulgaria). L’obiettivo era quello di puntare sull’accrescimento di competenze relazionali e linguistiche per il proprio futuro professionale e non solo.
“L’esperienza è stata molto formativa – hanno detto le tre giovani –  Il corso è stato molto introspettivo, ci sono state proposte molte attività che ci facevano riflettere su come utilizzare e gestire nel campo professionale le nostre passioni, sentimenti ed emozioni. In particolare si è posta attenzione su quello che davvero vogliamo diventare e raggiungere nella vita, sottolineando quanto siano importanti la soggettività e la personalità. Il metodo utilizzato per il training è stato l’insegnamento informale basato su lavori e discussioni in piccoli gruppi, attività creative e momenti di riflessione mai banali e scontati. Il gruppo si è dimostrato molto coeso ed era formato da personalità completamente differenti, sia dal punto di vista culturale che caratteriale e ovviamente di provenienza ma, nonostante ciò, abbiamo lavorato insieme in modo naturale e collaborativo, spronandoci a vicenda e parlando apertamente dei nostri limiti e potenzialità e di come abbatterli per conoscersi a fondo. Nel complesso l’intero corso è stato veramente efficace poiché ci ha permesso di guardare dentro di noi e di scoprire aspetti del nostro carattere che difficilmente avremmo considerato”.

Share

Comments are closed.