13.9 C
Belluno
martedì, 31 Marzo, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Lavorare da casa: ecco come fare e perché

Lavorare da casa: ecco come fare e perché

Grazie alla tecnologia il lavoro da casa è sempre più una realtà che molti lavoratori possono permettersi. Anche se spesso le aziende preferiscono, e senza alcun reale motivo, avere i loro lavoratori in ufficio anche se potrebbero svolgere le stesse mansioni da casa, il telelavoro si sta sempre più diffondendo.

lavoro Ma c’è anche chi il telelavoro se lo è inventato per necessità, prendendo l’iniziativa e lanciandosi in una delle molte possibilità di impiego in proprio che la tecnologia ha creato. Eccone alcune, nel caso vogliate provare a mettervi in proprio e a lavorare da casa.

Air B&B: airbnb.com è un sito ormai noto praticamente in ogni angolo del globo e che sta continuando a crescere a ritmi vertiginosi. Se ancora non sapete di che si tratta, eccolo spiegato in breve: in pratica chi ha una o più stanze in più in casa propria, o addirittura interi appartamenti in più (o anche solo un salotto con un divano letto), può affittarli attraverso internet a persone che si fermano per brevi periodi, proprio come in un bed & breakfast. Questo sistema permette di viaggiare in modo economico e vivendo esperienze più particolari rispetto agli hotel, perché ci si trova a contatto con gli abitanti del luogo. Insomma non stupisce che molti turisti l’apprezzino. Se avete posto in casa e vi attira l’idea di avere ospiti da molte parti del mondo, questa soluzione potrebbe fare per voi.

Home Restaurant: se le vostre doti culinarie sono note e apprezzate da amici e parenti, potrebbe essere il momento di allargare il bacino di utenza. Come? Cucinando a casa vostra per degli ospiti paganti. È possibile grazie ai moltissimi siti che collegano i potenziali ospiti con i cuochi che organizzano cene a casa. È un lavoro stimolante, divertente e perfetto per chi ama cucinare.

Forex: cambiamo completamente genere. Se invece non siete bravi con la cucina o con l’ospitalità, ma la vostra mente è più concentrata sui numeri, allora il lavoro del forex trader potrebbe fare per voi. Per chi non lo sapesse, il forex trading è il commercio di valute, e si svolge in borsa per il tramite di piattaforme online che collegano i singoli trader con i mercati. Per farlo occorrono una connessione veloce, un computer e un po’ di studio ed esperienza. Ma lo strumento più importante per questo lavoro è il broker per il forex online. Ci sono molti broker per forex online ed è consigliabile utilizzare le recensioni dei broker nei portali di forex online. Queste opinioni Plus500 sul sito eurusd.it sono un buon esempio di recensione. Non è un lavoro per cui ci si può improvvisare, ma che con impegno, costanza e pazienza si può imparare.

Artigianato: torniamo invece al lavoro manuale. Se avete un hobby nel campo del piccolo artigianato, potreste sfruttarlo per guadagnare qualche soldo e magari anche per farne il vostro lavoro a tempo pieno. Tramite la piattaforma Etsy chi produce in modo artigianale oggetti, abiti, saponi, cosmetici, mobili, oggetti d’arte e chi più ne ha più ne metta, può venderli a clienti di tutto il mondo.

Traduzione: se conoscete molto bene almeno una lingua straniera, potreste diventare dei traduttori. Siti come Upwork.com, TranslatorsCafe e altri, permettono ai freelance di vari ambiti – come ad esempio la traduzione – di promuovere i loro servizi e di farli conoscere a potenziali clienti. All’inizio può non essere semplice, in particolare se la vostra lingua di specializzazione è molto diffusa (come l’inglese, il francese o il tedesco), ed è una buona idea quella di specializzarsi ulteriormente in un preciso campo, come ad esempio le traduzioni mediche, o collegate a una particolare industria.

Share
- Advertisment -

Popolari

A Paiane di Ponte nelle Alpi un progetto artistico triennale diretto dal maestro Vico Calabrò

In questi tempi solleviamo lo scudo contro il Covid-19, ma lo solleviamo anche a favore dell'arte e della bellezza, che ancora una volta "salverà...

Coronavirus. Donazzan: “Lavoratori senza ammortizzatori sociali, come gli educatori d’infanzia nelle Ipab”

Venezia, 31 marzo 2020 - Un assegno straordinario ad hoc, attingendo ai fondi della programmazione regionale Fse, per garantire una forma di ammortizzatore sociale...

Emergenza Coronavirus nelle case di riposo e nuovo piano della Regione. Cisl approva ma chiede impegno costante sulla sicurezza

Venezia-Mestre, 30 marzo 2020 - La tutela della salute e della sicurezza degli ospiti delle case di riposo e del personale che li assiste...

Emergenza Covid nelle case di riposo. 5 Stelle Veneto: “Zaia in ritardo su una situazione drammatica”

”Mentre in Veneto uno dei costi più alti del coronavirus lo stanno pagando gli ospiti delle case di riposo e gli operatori sanitari che...
Share