Tuesday, 18 September 2018 - 23:14

Elettrodotto Valbelluna. Ulteriore presa di posizione dell’Assemblea dell’Unione comunale di Belluno del Pd per la revisione totale del progetto

Ott 6th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Quinto Piol  - Segretario Unione comunale Pd Belluno

Quinto Piol – Segretario Unione comunale Pd Belluno

L’assemblea dell’Unione Comunale di Belluno del Partito Democratico riunitasi ieri sera (lunedì 5 ottobre 2015) ha approvato all’unanimità il seguente ordine del giorno, che impegna i rappresentanti politici del Bellunese di ogni ordine e grado, a sostenere la richiesta a Terna di revisione totale del progetto dell’elettrodotto della Valbelluna. Oltre a dare mandato a tutti i rappresentanti delle istituzioni e ai politici di adottare tutte le iniziative necessarie per raggiungere l’obiettivo di ottenere un risanamento delle criticità del progetto con l’adozione delle miglior tecnologie disponibili, a tutela della salute pubblica dei cittadini e nel rispetto del valore paesaggistico del territorio.

 

Ecco il testo approvato

L’assemblea dell’Unione Comunale di Belluno del Partito Democratico con riferimento alle iniziative del P.D. e dei Comitati Civici che hanno segnato in questi mesi un forte e serio dibattito sulla nota questione dell’ Elettrodotto Lienz-Polpet-Scorzé che interessa la nostra Provincia e che dovrebbe essere realizzato dalla Ditta TERNA,

PRENDE ATTO

che ancora una volta nella storia politica della nostra comunità provinciale emerge l’incapacità di tutelare la cosa pubblica e di trovare un’intesa intelligente e razionale sui principali problemi, come in questo caso sul problema TERNA.

PRENDE ATTO ALTRESI’

che permane ancora una visione campanilistica e priva di prospettive di questo problema come su altri.

CHIEDE

che i rappresentanti politici e la classe dirigente locale non si arrendano alla logica del “primato dell’ economia” sul “primato della politica” che fa dire alla TERNA: non si può interrare perché costa troppo.

CONFERMA

con determinazione la richiesta della revisione totale del progetto, dando priorità ed immediata risoluzione al risanamento delle attuali criticità sanitarie ed ambientali che gravano non solo sui nuclei abitati del comune di Belluno ma anche sugli abitati degli altri comuni, con l’interramento in prossimità dei centri abitati ed anche in luoghi contermini per tutelare la salute dei cittadini e per rispettare il valore paesaggistico del nostro territorio provinciale.

L’Assemblea dell’Unione Comunale impegna la Segreteria e tutti i propri rappresentanti nelle istituzioni, Comune di Belluno, Provincia, Regione, Parlamento e Governo e negli organismi del Partito, a sostenere le posizioni di cui sopra e ad assumere ogni idonea iniziativa volta a raggiungere l’obbiettivo.

Belluno, 05 ottobre 2015
Approvato all’unanimità

Share

Comments are closed.