Wednesday, 26 September 2018 - 07:03

A bordo di Jena. Due classi del Liceo scientifico sportivo “Leonardo da Vinci” di Belluno in gita a Trieste

Ott 5th, 2015 | By | Category: Prima Pagina, Scuola

JenaNon una gita qualsiasi, quella che il Liceo Leonardo da Vinci di Belluno organizza per il prossimo giovedì 8 ottobre, ma una vera e propria lezione di grande vela a bordo di Jena – no borders team, il Maxi yacht più volte protagonista della Barcolana, storica regata velica europea che si terrà a Trieste la prossima domenica 11 ottobre.
Gli studenti bellunesi saranno ospitati dallo skipper Furio Benussi e dal suo No Borders Team,
una squadra di giovani e determinati talenti della vela che, nelle dichiarazioni ufficiali di lancio della
47esima edizione della Barcolana, punteranno alla vittoria della storica regata.
Per gli studenti del Leonardo da Vinci di Belluno le emozioni sono assicurate: le performance
veliche eccezionali di Jena consentiranno di entrare ai massimi livelli nel mondo della Vela, per
poi seguire un serio percorso di apprendimento con un programma velico dedicato che
coinvolgerà, durante l’anno scolastico in corso, anche la Lega Navale di Santa Croce del Lago, in
provincia di Belluno.
Nell’esperienza a bordo di Jena del prossimo 8 ottobre, saranno coinvolte
le classi 1^ e 2^ Liceo Scientifico Sportivo Leonardo da Vinci, caratterizzate dalla presenza di
studenti che intendono sviluppare la propria carriera professionale in ambito sportivo e sono
supportati dalla Scuola in tal senso.
Inoltre, protagonista della gita sarà anche la classe 4^ Liceo delle Scienze Umane, costituita da
studenti abili nella comunicazione multimediale (grafica, fotografia, ripresa e montaggio video), che avranno il compito di girare un cortometraggio su Jena – No Borders Team con immagini
mozzafiato che verranno effettuate durante l’uscita a bordo di Jena nel golfo di Trieste.
Jena Maddalena MajneriIl video del Liceo Leonardo da Vinci di Belluno parteciperà quindi alla sezione Backstage al Festival Cortinametraggio, in programma dal 14 al 20 marzo 2016 a Cortina d’Ampezzo, grazie alla collaborazione, inaugurata proprio quest’anno, fra il Festival di Cortometraggi più prestigioso d’Italia, Cortinametraggio di Maddalena Mayneri, e Jena – No Borders Team di Furio Benussi.
“Siamo orgogliosi di presentare questa iniziativa sportiva eccezionale che caratterizza il Liceo
Scientifico Sportivo e il Liceo delle Scienze Umane Leonardo da Vinci di Belluno” – dichiara il
direttore Livio de Prà – “e ringraziamo Furio Benussi di Jena e Maddalena Mayneri di
Cortinametraggio per l’entusiasmo e la disponibilità che dimostrano nei confronti dei giovani e del
mondo della scuola. Quest’anno scolastico per noi sarà straordinario sotto due punti di vista: quello
sportivo perché ci dedicheremo alla vela, uno sport tradizionalmente lontano per noi “montanari”,
che richiede presenza fisica e grande sapienza tattica, con uscite nel golfo di Trieste e un corso
dedicato presso il Lago di Santa Croce; e dal punto di vista della comunicazione multimediale dato
che parteciperemo al Festival Cortinametraggio con l’ambizione di piazzare fra i primi posti della
sezione Backstage il video che i nostri studenti gireranno a bordo di Jena, perché diventi il promo
ufficiale 2016 di Jena – conclude Livio De Prà.
“Jena è una barca che vuole essere eccezionale in mare e anche nella
sua presenza sociale” – commenta Furio Benussi di Jena – “siamo particolarmente fieri di
avvicinare i giovani studenti del Liceo di Belluno alla vela. Lo sport è anche questo: squadra,
partecipazione, scambio, scuola di vita. Ci uniscono gli stessi valori e sono certo che sarà
un’esperienza feconda per tutti, giovedì” – conclude Benussi.
“Abbiamo dato avvio quest’anno ad una collaborazione nuova e proficua fra mondo della vela e
mondo del cinema, fra Jena e Cortinametraggio, fra Trieste e la provincia di Belluno” – dichiara
Maddalena Mayneri Presidente di Cortinametraggio – “Una collaborazione che si sviluppa anche
attraverso il Liceo Leonardo da Vinci di Belluno, che salirà con entusiasmo su Jena e parteciperà
attivamente al Festival Cortinametraggio, secondo un percorso approfondito che divulgheremo nel
corso delle prossime settimane. In particolare sottolineo il valore della nuova sezione del festival
dedicato ai Backstage, alla quale possono partecipare proprio tutti, esperti e non, girando un corto
della durata massima di tre minuti sul tema della Vela con l’utilizzo di uno smartphone o di una
semplice apparecchiatura digitale. Anno dopo anno le radici di Cortinametraggio si fanno più
profonde e i nostri rami si diffondono lungo territori nuovi, incontrando in particolare il mondo dei
giovani e il loro linguaggio semplice e diretto” – sottolinea Maddalena Mayneri.

Share

Comments are closed.