Friday, 23 February 2018 - 04:11

Sapori italiani e alpini: record di visitatori e una grande offerta a Longarone fiere

Ott 4th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

sapori italiani e alpini longaroneGià dalle prime battute di ieri l’affluenza è stata importante e al giro d’onore dell’inaugurazione muoversi non era facile. Oltre 12.000 visitatori nel solo week-end e domani sono attesi gli albergatori per l’importante workshop organizzato da Confartigianato Imprese Belluno.

Le 34 confraternite giunte a Longarone per il 34° raduno nazionale hanno impegnato la fiera da subito con la “chiamata” e lo scambio di doni nel Centro Congressi, predisponendosi poi per l’inaugurazione ufficiale accompagnati in lontananza dalle note del “33” suonate dalla Fanfara della Brigata Alpina Cadore che dava il tempo alla sfilata dell’ANA, appena investita della cittadinanza onoraria, ospite nel Padiglione E del quartiere fieristico.

L’inaugurazione ha visto la presenza del Presidente della Provincia, Daniela Larese Filon, e del vescovo, monsignor Giuseppe Andrich, oltre che naturalmente degli attesi per il taglio del nastro, l’Assessore regionale Gianpaolo Bottacin e lo chef del Dolada, Enzo De Prà.

All’ingresso il giro d’onore è iniziato con la visita ad Arte in Fiera Dolomiti, dove ad accogliere le autorità c’era il responsabile di Web-Art, Franco Fonzo, che ha accompagnato il drappello attraverso uno straordinario viaggio nell’arte contemporanea, per proseguire poi con la mostra del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi “Behind Food Sustainability” e la Gelateria del Territorio con assaggi di gelato ai gusti delle confraternite (recioto, gorgonzola, Piave dop e pere, mostarda di zucca e passito, prosecco, …), confraternite che hanno anche offerto il rinfresco alla conclusione del giro.

Il pomeriggio è stato intenso di momenti significativi con l’inaugurazione della mostre “L’ordine nascosto delle cose” del maestro Antonio Zuccon e “Forme, spazio e vibrazioni” di Simon Benetton in Arte n Fiera, mentre nel Centro Congressi si è tenuta la 26^ Edizione del Premio FAIR PLAY con l’assegnazione alla Lattebusche per il suo quarantennale supporto al circuito per le categorie Baby e Cuccioli.

Ancora più intensa la giornata di Domenica caratterizzata dall’esito dei numerosi concorsi presenti.

Il 4° Premio Arte in Fiera Dolomiti è stato assegnato ad Alessandra Aita di Buia (UD), mentre il secondo posto si fa internazionale con a pari merito l’iraniana Fahimeh Baharlo e la tedesca Renate Fürts e terzo classificato Gaspare Occhipinti.

Per i sapori invece abbiamo avuto nel Padiglione C la premiazione del concorso “Un cesto per Natale” organizzato da Longarone Fiere con la consegna della Targa ai Grandi Forni Bellunesi e la menzione per la conservabilità e la riproducibilità a Confartigianato Imprese Belluno. Per finire, nello Stand degli organizzatori della gara “Una torta che rappresenti il territorio bellunese”, Confartigianato Imprese Belluno in collaborazione con EBAV, è stato finalmente svelato il nome della torta eletta a simbolo “LA POLENTA DOLZA” realizzata da Franca Sommacal. Il secondo e il terzo posto sono andati rispettivamente a Olimpia Mazzucco con “CIAMBELLA D’AUTUNNO” e Alice Martini con “CHIARO/SCURO”.

Domani la Fiera sarà aperta dalle 10.00 alle 18.00 e oltre all’Arte e ai Sapori ci sarà spazio per degli eventi più tecnici. Infatti un importante workshop, organizzato da Confartigianato Imprese Belluno e coordinato da Renzo Della Vecchia, impegnerà tutta la giornata mettendo in contatto i suoi Associati e i loro prodotti con gli albergatori e ristoratori. Uffici aperti a tutti tutto il giorno presso il loro stand, con alcuni momenti dedicati però agli Albergatori di Cortina d’Ampezzo (pomeriggio), agli Albergatori e Ristoratori dell’agordino e dell’alto agordino (mattina), della Val Boite e dello zoldano (pomeriggio), ai Ristoratori di Confartigianato (pomeriggio).

Alle 14.30 il Centro Congressi sarà animato da Confartigianato con una tavola rotonda in materia di contrattualistica sindacale per addetti alle cucine.

Infine alle 16.00, ancora presso il Centro Congressi, si terrà il convegno organizzato dalla Regione Veneto in collaborazione con il suo Ente di ricerca Veneto Agricoltura sul tema “Fare qualità, misurarla, comunicarla: Progetto regionale di caratterizzazione della qualità e dell’ambiente di coltivazione dell’ortofrutta veneta. Primi risultati e prospettive.” Di grande importanza per la sua unicità nel panorama italiano e di particolare interesse per i prodotti bellunesi presenti.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.