Tuesday, 19 November 2019 - 20:16
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Soppressione diretto Belluno-Padova. Quinto Piol: “Assessore e consigliere regionale bellunesi, vi siete attivati?”

Set 30th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Quinto Piol

Quinto Piol

“La conferma è arrivata e Trenitalia, se non viene bloccata velocemente, dal prossimo dicembre eliminerà tutte le corse dirette per Padova. Sono allibito da alcune reazioni, ma soprattutto dalle non reazioni, dai tentennamenti, dai silenzi”.

L’avviso urgente arriva da Quinto Piol, (Segretario Unione Comunale PD Belluno).

“Si sapeva? – prosegue Piol –  Trenitalia promette miglioramenti per il futuro…Ma siamo matti? La solita tecnica: intanto tolgo subito servizi poi…faremo miglioramenti, poi vedremo. Tecnica tentata da Trenitalia/RFI anche anni fa quando aveva deciso di ‘eliminare’ alcune stazioni con la promessa di ‘futuri miglioramenti’, quali?
Allora fu subito bloccata dalla Provincia che prese dura posizione e chiese l’intervento della Regione. E la Regione ‘ordinò’ a RFI e Trenitalia di evitare le chiusure.
Ripeto la Provincia, la ‘Provincia dei Sindaci’, intervenga subito e con forza nei confronti della Regione. E’ la Regione che ha affidato il servizio a Trenitalia ed è la Regione che decide su modifiche del servizio, orari, ecc.
Assessore e Consigliere Regionali bellunesi, come la pensate? Vi siete attivati?”

 

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Chi gidoni il superbullo? Quello che non gliene sbatte niente se non dei schei e che sta li solo a scsldar la carega? Ah, se ci fosse la Buzzo…

  2. Buzzo taumaturgo per tutti i mali.

  3. Oltre a Gidoni e Bottacin ci sarebbero pure Piccoli, D’Incà, Bellot e De Menech oltre a Padrin assessore ai trasporti della provincia e Larese Filon presidente della stessa,inoltre i sindacati, le varie associazioni di categoria, tante segreterie di partito ed anche 67 sindaci. Come sempre silenzio di tomba da parte di tutti e poi vogliamo l’autonomia, ma forse sarebbe solo per mettere le mani….

  4. Che DECIDE sui treni locali e’ la Regione che ha affidato e paga Trenitalia che deve rispettare il contratto. Certo che il silenzio di tanti è proprio …….”assordante”…….rassegnazione e “cappello in mano ” stanno tornando alla grande…..