Thursday, 14 November 2019 - 21:42
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Elettrodotto. La giunta regionale chiede a Terna la revisione del progetto

Set 28th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

 

Giunta regionale del Veneto

Giunta regionale del Veneto

La Giunta regionale, su proposta degli assessori all’Ambiente Gianpaolo Bottacin e all’Energia Roberto Marcato, ha deliberato di chiedere la sospensione della procedura di VIA del progetto di Terna denominato “Razionalizzazione e sviluppo della Rete di Trasmissione Nazionale (RTN) nella media valle del Piave”. La richiesta di sospensiva è motivata con la necessità di rivedere il progetto di elettrodotto, alla luce delle recenti evoluzioni tecnologiche, dell’effettiva domanda di energia e delle nuove modalità di gestione delle reti.
Nella delibera si chiede altresì di istituire una commissione tecnica mista Regione Veneto-Terna con il coinvolgimento dei comuni interessati per verificare le criticità della rete elettrica esistente e quella in progetto nel Veneto, come base per definire un possibile accordo quadro tra i due soggetti.

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Grazie a nome dei comitati alla Giunta Regionale questo è un bel passo avanti. Ora via con le osservazioni al ministero e se non basta con i ricorsi.

  2. Pare che Terna prosegua per la sua strada. sul Corriere delle Alpi di oggi è pubblicato un avviso a pagamento di alcune pagine con indicati i proprietari (nome cognome e data di nascita) dei vari terreni interessati all’elettrodotto

  3. Talvolta Davide sconfigge Golia.

  4. Si è la publicazione del progetto con gli espropi, ma la delibera regionale mette una seria ipoteca per la revisione di tutto il progetto.
    Non lo sapevano di questo passaggio regionale, pensavano di averlo arginato.( il diavolo fa le pentole ma non i coperchi)
    Credo che nei prossimi giorni ci saranno altre sorprese, non cantiamo vittoria ma sicuramente siamo più felici di qualche mese fa.
    Ora aspettiamo gli esiti futuri, la vedo dura che il ministero si metta contro la Regione.
    Comunque vada in fase di ricorso un parere della Regione è pesante.
    Ma ripeto le sorprese non sono finite.