13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 31, 2020
Home Cronaca/Politica Frana di Acquabona, Berti e D'Incà (M5S): “Come sempre i veneti dovranno...

Frana di Acquabona, Berti e D’Incà (M5S): “Come sempre i veneti dovranno pagare, ora Cortina rischia per l’immobilismo di pochi”

Jacopo Berti
Jacopo Berti

Sulla frana di Acquabona si lavora solo per gestire l’emergenza e per rispondere in tempi rapidi a una situazione contingente. Ma sul lungo termine non ci sono certezze e soprattutto non ci sono finanziamenti, divenuti ormai indispensabili per mettere in sicurezza il territorio.
“Come al solito saranno i veneti a dover pagare per sistemare i danni, mentre i carrozzoni statali, in questo caso l’Anas, ci abbandonano – dicono il parlamentare bellunese del Movimento 5 Stelle Federico D’Incà e il capogruppo del Movimento in consiglio regionale, Jacopo Berti – la frana di Acquabona, che l’Anas dovrebbe risolvere, è un insulto al grande lavoro fatto nella valle per riuscire ad aggiudicarsi i mondiali del 2021”.
Nubi temporalesche si addensano infatti sul futuro della manifestazione sportiva, fondamentale per dare un nuovo impulso a tutta l’area.

Federico D'Incà
Federico D’Incà

“Ora Cortina rischia per l’immobilismo di pochi – avvertono Berti e D’Incà – ma ci stiamo già muovendo per risolvere la situazione a breve”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...

Escursionista si perde nella nebbia

Ponte nelle Alpi (BL), 31 - 05 - 20    Alle 11.15 circa la Centrale del 118 è stata contattata per avere informazioni da...

On line il sito dell’Associazione proprietari Nevegal. Progetti per rendere vivibile il Colle tutto l’anno

Il Covid-19 non ha fermato l’Associazione proprietari Nevegal che in questi mesi ha realizzato un sito internet www.associazioneproprietarinevegal.it e condiviso idee e progetti con...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...
Share