Wednesday, 13 November 2019 - 00:06
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Addestramento in forra per una ventina di tecnici del soccorso

Set 17th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Secondo addestramento congiunto tra il Gruppo forre del Soccorso alpino e speleologico del Veneto e quello del Friuli Venezia Giulia, domenica scorsa, per mettere in pratica le manovre operative e testare la nuova barella stagna, appositamente realizzata dalla Kong per le emergenze nei canyon e in dotazione al momento ai tecnici friulani.

Teatro dell’esercitazione, la parte bassa della Val Fogarè, sui Monti del Sole. Una ventina di tecnici (5 del Friuli) hanno simulato il ferimento di una persona all’interno della gola, con il conseguente trasporto per la lunghezza della forra, in un ambiente selvaggio, con punti stretti, una cascata di 30 metri di altezza e numerosi salti di roccia da superare. Caricato nella barella, l’infortunato è stato trasportato fino all’uscita della valle dai soccorritori che si alternavano durante lo spostamento e le calate.

Le squadre avevano con loro anche materiale e attrezzatura per potere provvedere al rinforzo degli ancoraggi esistenti, visto il peso aggiuntivo della barella con all’interno un soccorritore, per una reale verifica delle condizioni di trasporto. Per la complessità dei luoghi in cui avvengono gli incidenti in forra, spesso con punti di uscita intermedi assenti o rari, sono richieste molte ore di intervento e un numero elevato di tecnici. Da qui l’addestramento tra soccorritori di regioni limitrofe, chiamati ad operare assieme nei torrenti confinanti, con la necessità di affinare identiche manovre e affiatamento di squadra.
Per l’esercitazione all’interno della Val Fogarè, che rientra nel Parco nazionale Dolomiti Bellunesi, il Gruppo forre aveva apposita autorizzazione.

Share

Comments are closed.