13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 6, 2020
Home Cronaca/Politica Giunta regionale, Zaia ridefinisce le deleghe: Bottacin -2 +1 perde la legge...

Giunta regionale, Zaia ridefinisce le deleghe: Bottacin -2 +1 perde la legge speciale per Venezia, riconversione del polo industriale di Porto Marghera e Bonifica e acquisisce il coordinamento del piano straordinario di alienazione degli immobili e delle partecipazioni regionali

Giunta regionale del Veneto
Giunta regionale del Veneto

A tre mesi dall’inizio della nuova legislatura il presidente della Giunta regionale Luca Zaia ha provveduto a una rimessa a punto delle deleghe alla squadra di governo di palazzo Balbi. Nel ringraziare i dieci assessori per il lavoro di avvio, impostato e sinora svolto “con efficienza, tempestività e spirito di coesione”, il presidente ha motivato l’aggiustamento nell’assegnazione degli incarichi con la necessità di “affinare la capacità di azione della squadra, dare ulteriore spinta al lavoro amministrativo e all’efficienza operativa della Giunta, valorizzando al massimo le competenze di ognuno, nell’interesse esclusivo dei veneti”.

In base ai nuovi incarichi assegnati, Giampaolo Bottacin, assessore all’Ambiente e alla Protezione civile, assume ora anche il coordinamento del piano straordinario di alienazione degli immobili e delle partecipazioni regionali; Federico Caner aggiunge alle deleghe alla programmazione, al turismo e ai fondi Ue anche quella ai programmi transnazionali Italia-Croazia; Elena Donazzan (politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro) seguirà anche i rapporti con l’Università e gli enti di ricerca e si occuperà inoltre degli accordi di programma con il Ministero per lo sviluppo economico. Deleghe più pesanti anche per Manuela Lanzarin (servizi sociali) che diventa titolare anche delle politiche per la non autosufficienza e per l’edilizia residenziale pubblica, oltre a quelle per la famiglia e l’infanzia, i flussi migratori, i veneti nel mondo e le minoranze linguistiche. Nel pacchetto delle competenze dell’assessore Roberto Marcato (Sviluppo economico) entra ora anche la legge speciale per Venezia e la riconversione del polo industriale di Porto Marghera (inizialmente affidate a Bottacin) e lo sviluppo della banda larga. Infine Elisa De Berti, assessore alle Infrastrutture, ha ora la competenza anche sulle Intese Programmatiche d’Area (programmi di sviluppo locale) e Giuseppe Pan, assessore all’agricoltura, caccia e pesca, si occuperà anche di bonifica, materia inizialmente assegnata al collega Bottacin.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni sfida Luca Zaia alla presidenza della Regione del Veneto

Si chiama Arturo Lorenzoni lo sfidante di Luca Zaia alla presidenza della Regione del Veneto. E' attualmente vicesindaco di Padova, ingegnere elettrotecnico, professore di...

Vigili del Fuoco. Avvicendamenti ai vertici dei capoluoghi veneti

Nei giorni scorsi il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa Civile ha disposto una serie di conferimenti e avvicendamenti...

Ulss Dolomiti, sostegno psicologico covid: 360 interventi in 80 giorni

360 interventi in 80 giorni: E’ quanto è stato fatto nell’ambito del progetto “Sostegno Psicologico COVID” promosso dalla’Ulss Dolomiti in collaborazione con l’AIL sezione...

Sicurezza sismica alla scuola di Castion. Giannone: “Sbloccato finanziamento da oltre 800mila euro”

Più di 800mila euro in arrivo dai fondi per l'edilizia scolastica recentemente sbloccati dal Ministero dell'Istruzione, che verranno inoltrati al Comune di Belluno tramite...
Share