13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 4, 2020
Home Cronaca/Politica Gli interventi di domenica del Soccorso alpino

Gli interventi di domenica del Soccorso alpino

Suem (foto Alessandro Ganeo)
Suem (foto Alessandro Ganeo)

Vigo di Cadore (BL) 13.09.2015  Stamattina alle 11.50 perveniva alla Centrale del Suem 118 di Pieve di Cadore una chiamata per un intervento sul Monte Schiavon (contermine al più noto Crissin) appena sopra Laggio di Cadore, dove, un’escursionista, C.S. di anni 57 e residente a Lozzo di Cadore, veniva travolta da alcuni sassi nel corso di una escursione riportando un doloroso trauma al fianco. Veniva subito allertata la competente Stazione CNSAS del Centro Cadore e fatto decollare immediatamente l’elicottero vista anche la mutazione repentina delle condizioni meteo. Con grande abilità da parte del pilota alle prese con foschia e banchi di nebbia persistenti in zona delle operazioni, la persona ferita veniva alla fine individuata ed imbarcata dal tecnico del Soccorso alpino con un verricello di 25 metri. Successivamente all’imbarco della donna, il pilota era costretto ad effettuare, proprio a causa della nebbia, una delicata manovra con uno spostamento marcato indietro dell’elicottero, sino ad essere libero da ostacoli e garantire in sicurezza le successive manovre di avvicinamento a Pieve di Cadore che, pochi minuti dopo, veniva avvolta da una nebbia persistente.
La paziente, infatti, veniva elitrasportata in pochi minuti all’Ospedale Civile di Pieve di Cadore dove, a seguito degli esami diagnostici, le veniva riscontravano un trauma al bacino.

Cortina d’Ampezzo (BL) 13.09.2015  Poco dopo l’elicottero interveniva al Rifugio Vandelli per una frattura caviglia occorso a C.C. di anni 58 anni e residente Conegliano. Dopo essere stato immobilizzato l’arto da parte dell’equippe sanitaria (nda: ora con il nuovo elicottero sono sempre presenti sia il medico sia l’infermiere), il soggetto veniva imbarcata sull’elicottero assieme ad un altro escursionista che aveva accusato forti dolori addominali e per questa ragione cautelativamente ospedalizzato sempre a Pieve di Cadore.

Cortina d’Ampezzo (BL)   13.09.2015  Si è concluso positivamente l’intervento sul Col dei Bos con personale del SAGF della Guardia di Finanza di Cortina. Le due escursioniste condotte a valle sono entrambe residenti a Treviso, V.A. di anni 43 e T.V. di anni 59, provate dalla stanchezza e dalle condizioni meteo avverse. La missione di soccorso si è svolta nel Gruppo del Lagazuoi, lungo il sentiero n. 401.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente sul lavoro. Dipendente di Veneto Strade colpito al volto da un pezzo della barra falciante

Nella tarda mattinata di oggi, 3 giugno, in via Nazionale a Quero-Vas O.R. 58enne dipendente di Veneto Strade, mentre manovrava la barra falciante per...

Incendio all’impianto rifiuti di Maserot a Santa Giustina

I vigili del fuoco del comando provinciale sono intervenuti alle ore 15 per un incendio sviluppatosi all'impianto di riciclaggio di rifiuti in località Maserot...

Commercio ambulante. L’onorevole De Carlo presenta un’interrogazione per chiedere il rinvio delle scadenze delle concessioni

In sostegno delle 195 mila piccole imprese che costituiscono il grande mondo del commercio ambulante, operanti in modo itinerante o con posto fisso in...

Candidature per designazione Consiglio di gestione e Presidente della Fondazione Teatri delle Dolomiti. Scadenza il 15 giugno

Il Comune di Belluno ha pubblicato un avviso per la presentazione di candidature per la designazione del Consiglio di gestione e del Presidente della...
Share