Tuesday, 12 November 2019 - 23:26
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

XX Rapporto Annuale Comieco sulla raccolta differenziata di materiale cellulosico. Torna a crescere in Veneto la raccolta differenziata di carta e cartone, +1,4% nel 2014. Venezia la più virtuosa, Belluno seconda

Set 12th, 2015 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

comieco raccolta differenziata cartaVenezia la più virtuosa sia per raccolta pro capite (70 kg/abitante) che per volumi di raccolta (60 mila tonnellate)
Milano, 11 Settembre 2015 – Nel 2014 il Veneto ha raccolto quasi 294 mila tonnellate di carta e cartone tramite i
circuiti di raccolta differenziata urbani: oltre 4 mila tonnellate in più (+1,4%) rispetto all’anno precedente. Un lieve
ma significativo aumento, che si riflette anche sulla raccolta pro capite annua regionale salita a 60,1 kg per
abitante (rispetto ai 59,2 KG del 2013). Questi i dati diffusi con il XX Rapporto Annuale di Comieco, il
Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo di imballaggi a base cellulosica.

A livello provinciale, emerge un quadro positivo. In base ai numeri del rapporto, la più virtuosa risulta essere
Venezia, prima tra le province sia nei volumi di raccolta con oltre 60 mila tonnellate annue, che per il pro capite
(70 kg per abitante); al secondo posto, Padova con più di 56.600 tonnellate raccolte ed una media di 61,5
kg/abitante. Chiude il terzetto Verona che sfiora le 56 mila tonnellate registrando un pro capite superiore ai 61 kg.
Tutte le provincie venete mostrano livelli di raccolta procapite superiori al dato medio nazionale pari a 52
kg/abitante: Treviso, con 48 mila tonnellate annue e 54,6 kg per abitante, Vicenza, che supera i 53 kg pro capite
e raggiunge quasi le 46 mila tonnellate. Infine Belluno supera di poco le 14 mila tonnellate, ma registra una
media di 64,5 kg/abitante, il secondo pro capite della regione, e Rovigo, con quasi 13 mila tonnellate e 52,5 kg
per abitante. Il tutto assume un valore rilevante ricordando anche che i livelli di intercettazione della frazione
cellulosica sul rifiuto urbano sono in Veneto tra i più alti a livello nazionale.

“Nel 2014 la raccolta differenziata di carta e cartone al Nord è aumentata dell’1,6% e il Veneto è riuscito a
mantenere il passo registrando un segno positivo rispetto all’anno precedente. Un risultato significativo che ha
ricadute positive sull’ambiente e, al contempo, ha consentito ai comuni in convenzione di ricevere da Comieco
circa 8 milioni e 400 mila euro in corrispettivi”, ha dichiarato Ignazio Capuano, Presidente di Comieco.
A livello nazionale, nel 2014 la raccolta di carta e cartone ha registrato un aumento del +4% per un totale
di oltre 3,1 milioni di tonnellate: 120 mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente e un pro capite che
sfiora i 52 kg/abitante (nel 2014 era di 48 kg/abitante).
Guardando nel dettaglio l’intero Paese, le variazioni sono tutte in positivo per le tre macro aree: +1,6% per il
Nord, +4,7% per il Centro e il Sud con +10,6%.

Comieco (www.comieco.org) è il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, nato nel 1985 dalla volontà di un gruppo di aziende del settore cartario interessate a promuovere il concetto di “imballaggio ecologico”, costituitosi in Consorzio Nazionale nell’ambito del sistema consortile Conai per la gestione degli imballaggi con l’entrata in vigore del D.Lgs. 22/97. La finalità principale del Consorzio è il raggiungimento, attraverso una incisiva politica di prevenzione e di sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone, dell’obiettivo di riciclaggio dei rifiuti di imballaggi cellulosici previsto dalla normativa europea (direttiva 2004/12/CE che ha integrato e modificato la direttiva 94/62/CE). Comieco è tra i fondatori del Consiglio nazionale della green economy, formato da 53 organizzazioni di imprese, nato a febbraio 2013 per dare impulso allo sviluppo dell’economia verde in Italia. 

Share

Comments are closed.